HomeBanche per L'impresa

Intesa Sanpaolo: forma un accordo con Superemme per sostenere il credito di filiera

Intesa Sanpaolo: forma un accordo con Superemme per sostenere il credito di filiera

Fonte: groupintesanpaolo.com STANZIATI 2.8 MILIONI DI EURO PER FINANZIARE IL CAPITALE CIRCOLANTE DI FORNITORI E PARTNER COMMERCIALI LOCALI • Ben

Global Finance premia Intesa Sanpaolo per l’innovazione nel Trade Finance
Geopolitica ed energia sempre più legate sugli scenari mondiali: Rapporto Intesa Sanpaolo e Politecnico Torino
Intesa Sanpaolo e Adapt, welfare occupazionale e aziendale in Italia: i risultati di una nuova ricerca

Fonte: groupintesanpaolo.com

STANZIATI 2.8 MILIONI DI EURO PER FINANZIARE IL CAPITALE CIRCOLANTE DI FORNITORI E PARTNER COMMERCIALI LOCALI

Benefici immediati per oltre 90 piccole e medie aziende sarde che collaborano con Superemme
• Più efficiente ed economicamente conveniente il finanziamento del capitale circolante
• Anticipo fatture attraverso una piattaforma digitale a disposizione delle aziende
La Filiale Imprese di Cagliari di Intesa Sanpaolo e Superemme, tra le principali realtà nel settore della grande distribuzione in Sardegna, hanno siglato un accordo per sostenere le oltre 90 piccole e medie imprese dell’Isola invitate a partecipare alla filiera. La banca ha stanziato una linea di credito di 2.8 milioni di euro. Servirà per anticipare i crediti commerciali vantati nei confronti di Superemme.
L’iniziativa si inserisce nel contesto più generale del Programma Sviluppo Filiere, promosso da Intesa Sanpaolo per far crescere le filiere produttive di eccellenza del sistema imprenditoriale italiano, ad oggi quasi 900 in Italia, di cui 17 in Sardegna. Il Supply Chain Finance rende di fatto più efficiente ed economicamente conveniente il finanziamento del capitale circolante. Inoltre, la piattaforma digitale che Intesa Sanpaolo mette a disposizione delle aziende coinvolte, permette di ottimizzare la gestione del fabbisogno finanziario attraverso lo strumento del confirming.
Superemme potrà così fidelizzare e sostenere la propria filiera di fornitori locali, assicurando loro un migliore accesso al credito. Inoltre, sarà nelle condizioni di razionalizzare e semplificare le procedure di pagamento nei confronti delle imprese fornitrici, conferendo a Intesa Sanpaolo un mandato al regolamento delle fatture dei fornitori caricate in piattaforma. Superemme nasce negli anni ’80 ed opera sul territorio sardo con 35 punti vendita, suddivisi nelle insegne Iperpan e Superpan. Il gruppo è altresì proprietario dell’insegna Hardis, una catena di discount che comprende nella regione 19 punti vendita. Con oltre 1.000 collaboratori, contribuisce a garantire il sostegno occupazionale ed economico della Sardegna. L’azienda vanta una rete distributiva capillare all’interno di centri abitati, consolidata esperienza nel settore della GDO, sviluppo delle vendite on line e programmi di valorizzazione dei prodotti freschi del territorio e delle eccellenze regionali. Superemme partecipa inoltre al programma Intesa Sanpaolo ELITE, l’ecosistema di Euronext che aiuta le piccole e medie imprese a crescere e ad accedere ai mercati dei capitali privati e pubblici, accompagnandole nel processo di trasformazione attraverso programmi di formazione, networking e advisory specializzata.
“Innovazione, sostenibilità e approvvigionamenti di qualità al miglior prezzo sono solo alcuni degli obiettivi che guidano le nostre azioni quotidiane verso uno sviluppo sostenibile. Abbiamo aderito al progetto perché crediamo fortemente nella partnership con i fornitori ed in particolare quelli locali. Attraverso il confirming anche i piccoli imprenditori possono avere accesso al credito agevolato per accrescere le competenze e favorire il successo reciproco per la Sardegna e per tutte le sue persone”. – ha affermato Silvia Massa, Amministratrice Delegata del Gruppo” – Raccontiamo i nostri valori, i nostri impegni e le nostre azioni nel Bilancio di Sostenibilità giunto alla sua IV edizione. Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti e riconosciamo che c’è ancora molto da fare, per questo continueremo a impegnarci quotidianamente per migliorare in termini di sostenibilità ambientale, responsabilità sociale e creazione di valore a lungo termine.”
“Le aziende che riescono a strutturare forti legami con la filiera ne ricavano stimoli di crescita importanti e riescono a superare meglio situazioni di incertezza. Questo è l’idea alla base del nostro Programma Sviluppo Filiere. – ha commentato Stefano Cappellari, direttore regionale Piemonte Nord, Valle d’Aosta e Sardegna di Intesa Sanpaolo – Superemme è già una realtà molto importante per la Sardegna e siamo convinti che questo accordo la rafforzerà ulteriormente con ricadute positive per tutto il territorio”.

Commenti