Mercati internazionali
Trump Pushes Historic Deal to Cut World Oil Output Toward Finish

By Javier Blas, Grant Smith, and Amy Stillman 10 aprile 2020, 14:33 CEST Updated on 11 aprile 2020, 10:28 CEST The world’s largest oil producers were closing in on a deal to rescue crude markets from a coronavirus-induced collapse after U.S. President Donald Trump stepped in to broker a truce. An unprecedented cut of about 10% in worldwide crude production — which seemed unlikely last week when Trump first floated the idea in a tweet — was all but certain on Friday,… (Continua a leggere)

Crisi Coronavirus, BCE a sostegno dell’economia

Per comprendere l’importanza del ruolo della BCE, ancor più della sua politica monetaria, basti pensare alla dichiarazione dell’allora Governatore Mario Draghi del 26 luglio 2012, “Whatever it takes”. La sola affermazione che la Banca Centrale avrebbe fatto ‘tutto’ il necessario per sostenere l’euro, fece crollare la speculazione e scendere lo spread come non erano riuscite a fare le manovre lacrime e sangue dei governi europei, in primis quello italiano guidato da Mario Monti. Da questo ne discende che le dichiarazioni… (Continua a leggere)

Indotto auto, appello dell’Anfia: «No alla chiusura delle fabbriche solo in Italia»

Attenzione verso le misure di sicurezza negli stabilimenti, ma lo stop alla produzione danneggerebbe la filiera italiana Nel giorno in cui Fiat Chrysler annuncia la chiusura di tutti gli stabilimenti auto in Italia dall’Anfia, l’associazione delle imprese della filiera automotive, arriva invece l’appello a resistere. «Non ci sono margini di chiusura degli impianti produttivi – scrivono i vertici dell’associazione – se non con una decisione congiunta dei Paesi Ue, in particolare Germania e Francia». Lo stop degli impianti italiani per… (Continua a leggere)

HEALTH AND SCIENCE Italy’s massive coronavirus quarantine provokes panic and prison riots; stocks slide

Italy’s extended quarantine restricting the movement of people in its industrial northern heartland have provoked panic among residents and accentuated the country’s north-south divide. Prime Minister Giuseppe Conte signed a decree on Sunday imposing restrictions to the movement of people in the northern region of Lombardy — the epicenter of the outbreak in Italy — and 14 other provinces across the north, until April 3. The measures (an extension of a preexisting lockdown of 11 towns in Lombardy and Veneto) now affect more than 16… (Continua a leggere)

Camposol torna sui mercati internazionali di capitale con l'emissione di obbligazioni di successo

Camposol ha emesso un’obbligazione di 350 milioni di dollari con una cedola del 6% e una scadenza di 7 anni, con una domanda superiore a 2 miliardi di dollari (+ 5x). Le agenzie di credito internazionali Fitch e Moody’s hanno aggiornato le obbligazioni di Camposol a BB- e Ba3. L’operazione rifinanzierà il debito esistente e mira ad aumentare le scadenze e a liberare tutte le garanzie collaterali, al fine di dare alla società una maggiore flessibilità finanziaria. Durante il roadshow… (Continua a leggere)

Dazi commerciali, l'accordo tra Cina e Usa è soltanto una tregua

I dazi commerciali distruggono l’economia internazionale. Se l’accordo raggiunto venerdì scorso tra Stati Uniti e Cina viene considerato soltanto una tregua, restano forti le preoccupazioni per il mercato circa la situazione non chiarita che potrebbe danneggiare molte imprese. L’escalation della guerra commerciale è sempre un fattore negativo ed è necessario raggiungere un accordo definitivo da siglare al più presto. Il segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin ha comunicato che l’aumento dei dazi dal 25% al 30% che sarebbe dovuto scattare… (Continua a leggere)

America, guerra dei dazi: la Fed taglia i tassi

Politica monetaria severa per l’America dopo la decisione della Fed di tagliare i tassi d’interesse di 25 punti base, portandoli in una forchetta tra l’1,75% e il 2%. Il provvedimento si attendeva da tempo ed è una conseguenza del rallentamento globale del commercio e delle incertezze legate anche all’aumento dei dazi. Il Comitato monetario è diviso: a maggioranza con 7 voti favorevoli e tre contrari, due dei quali si sono espressi per tassi invariati mentre Bullard spingeva per una riduzione… (Continua a leggere)

Guerra commerciale Usa e Cina: crolla il mercato azionario

La guerra commerciale tra USA e Cina è la causa principale delle perdite sui mercati internazionali. I rapporti tra le due potenze mondiali si sono deteriorati nel corso dell’ultima settimana, registrando un impatto dirompente soprattutto sul mercato azionario. Le guerre sono sempre una delle principali motivazioni delle instabilità economiche e sociali. Gli investitori vogliono essere tranquilli quando decidono di investire su una nazione. La reazione di Wall Street e quella dell’azionario asiatico hanno nuovamente messo in allarme il settore finanziario… (Continua a leggere)

Trimestrale Fca, l’America traina. Confermati i target 2019

Il gruppo automobilistico vola in Borsa dopo la presentazione dei conti. L’utile netto sale del 14% dopo risultati record negli Usa, nonostante il calo delle vendite complessive La pioggia delle trimestrali continua con un altro pezzo da novanta. A rendere noti i propri conti oggi, oltre a Poste, EssilorLuxottica e Leonardo, è Fca che ha chiuso il secondo trimestre del 2019 con un utile netto delle operazioni continuative pari a 793 milioni di euro (+14%), un eps diluito a quota 50 centesimi (+14%) e un utile netto adjusted di 928… (Continua a leggere)

BlackRock’s BS … and other stories of sustainable finance

A big area of debate in banking that has been around since the 1990s is how to make banks more accountable for sustainability. I talk about this a lot these days as 71% of all Green House Gas (GHGs) emissions emitted on planet earth since 1988 came from just 100 companies. If we could change the funding of those firms, their lines of credit and loans and their overall financing, we could change the world of climate damage faster than… (Continua a leggere)