Mercati internazionali
Dazi commerciali, l'accordo tra Cina e Usa è soltanto una tregua

I dazi commerciali distruggono l’economia internazionale. Se l’accordo raggiunto venerdì scorso tra Stati Uniti e Cina viene considerato soltanto una tregua, restano forti le preoccupazioni per il mercato circa la situazione non chiarita che potrebbe danneggiare molte imprese. L’escalation della guerra commerciale è sempre un fattore negativo ed è necessario raggiungere un accordo definitivo da siglare al più presto. Il segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin ha comunicato che l’aumento dei dazi dal 25% al 30% che sarebbe dovuto scattare… (Continua a leggere)

America, guerra dei dazi: la Fed taglia i tassi

Politica monetaria severa per l’America dopo la decisione della Fed di tagliare i tassi d’interesse di 25 punti base, portandoli in una forchetta tra l’1,75% e il 2%. Il provvedimento si attendeva da tempo ed è una conseguenza del rallentamento globale del commercio e delle incertezze legate anche all’aumento dei dazi. Il Comitato monetario è diviso: a maggioranza con 7 voti favorevoli e tre contrari, due dei quali si sono espressi per tassi invariati mentre Bullard spingeva per una riduzione… (Continua a leggere)

Guerra commerciale Usa e Cina: crolla il mercato azionario

La guerra commerciale tra USA e Cina è la causa principale delle perdite sui mercati internazionali. I rapporti tra le due potenze mondiali si sono deteriorati nel corso dell’ultima settimana, registrando un impatto dirompente soprattutto sul mercato azionario. Le guerre sono sempre una delle principali motivazioni delle instabilità economiche e sociali. Gli investitori vogliono essere tranquilli quando decidono di investire su una nazione. La reazione di Wall Street e quella dell’azionario asiatico hanno nuovamente messo in allarme il settore finanziario… (Continua a leggere)

Trimestrale Fca, l’America traina. Confermati i target 2019

Il gruppo automobilistico vola in Borsa dopo la presentazione dei conti. L’utile netto sale del 14% dopo risultati record negli Usa, nonostante il calo delle vendite complessive La pioggia delle trimestrali continua con un altro pezzo da novanta. A rendere noti i propri conti oggi, oltre a Poste, EssilorLuxottica e Leonardo, è Fca che ha chiuso il secondo trimestre del 2019 con un utile netto delle operazioni continuative pari a 793 milioni di euro (+14%), un eps diluito a quota 50 centesimi (+14%) e un utile netto adjusted di 928… (Continua a leggere)

BlackRock’s BS … and other stories of sustainable finance

A big area of debate in banking that has been around since the 1990s is how to make banks more accountable for sustainability. I talk about this a lot these days as 71% of all Green House Gas (GHGs) emissions emitted on planet earth since 1988 came from just 100 companies. If we could change the funding of those firms, their lines of credit and loans and their overall financing, we could change the world of climate damage faster than… (Continua a leggere)

Manic Monday for China's Nasdaq-style bourse as shares rocket

SHANGHAI – Trading on China’s new Nasdaq-style board for homegrown tech firms hit a fever pitch on Monday, sending shares up as much as 400% for the day, and far exceeding the expectations of veteran investors braced for a wild ride. Sixteen of the first batch of 25 companies – ranging from chip-makers to health care firms – more than doubled their already frothy initial public offering (IPO) prices on the STAR Market, operated by the Shanghai Stock Exchange. The… (Continua a leggere)

Oil prices drop as trade tensions stoke economy worries

TOKYO – Oil fell on Tuesday amid worries over the outlook for demand after the latest signs that international trade disputes have been dragging on the global economy, although tensions in the Middle East offered some support to prices. Brent crude futures were down 21 cents, or 0.3%, at $63.90 a barrel by 0022 GMT. They fell 12 cents on Monday. U.S. West Texas Intermediate crude futures were down 20 cents, or 0.4%, at $57.46 a barrel. They rose 15… (Continua a leggere)

Cina prime parziali aperture agli investimenti esteri

Pechino accelera apertura economica per arginare l’uscita delle aziende estere dal paese. Ma la rincorsa parte da molto lontano. Il governo cinese ha deciso di effettuare la piena apertura del proprio settore finanziario ai capitali stranieri nel 2020, con un anno di anticipo rispetto alla tabella di marcia. La decisione, annunciata in concomitanza con la pubblicazione della nuova lista delle aree dell’economia precluse in tutto o in parte agli investimenti stranieri, riflette la preoccupazione di Pechino per il crescente numero di… (Continua a leggere)

Vegetable oil prices to rise $50-$100 per tonne by June: analyst Fry

Prices of vegetable oils including palm oil are set to rise by $50-$100 per tonne by June, according to a forecast by industry analyst James Fry. “Prices of crude palm oil and other oils depend on the outlook for palm stocks. Stocks will fall till mid-year, which will lift the crude palm oil premium over Brent, especially if Indonesia maintains its heightened pace of biodiesel use,” according to Fry’s presentation for an industry conference in Karachi that was viewed by… (Continua a leggere)

Borse europee positive. Attesa per il voto sulla Brexit

Rimbalzo dei listini europei dopo la sduta in calo di ieri. Tokyo chiude in rialzo. MILANO – Ore 12 Le Borse europee procedono in rialzo in una giornata che guarda soprattutto al voto del Parlamento britannico sulla Brexit, atteso comunque alla chiusura dei mercati. Milano rallenta dopo un avvio tonico e cede lo 0,37%, con le banche ancora sotto pressione dopo che secondo indiscrezioni di stampa anche altre banche, dopo Mps, sono finite nel mirino della Bce che chiederebbe una copertur integrale dei… (Continua a leggere)