HomeBanche d'Italia

Unicredit: 850 uscite volontarie e altrettante assunzioni

Firmato accordo con i sindacati su ricambio generazionale e riconoscimenti economici per 2.400 euro

Unicredit: 850 uscite volontarie e altrettante assunzioni

DALL’EVOLUZIONE DELLA PA DIPENDE IL FUTURO DEL PAESE
I lavori più richiesti in italia nel 2022
Fincantieri: assunzioni con piano industriale 2023-2027

Unicredit ha firmato un accordo con i sindacati bancari Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin che prevede 850 uscite volontarie e altrettante assunzioni, nonché riconoscimenti economici per 2.400 euro.

L’accordo sindacale è volto a sprigionare appieno il potenziale commerciale della banca in Italia, facendo leva sui capisaldi introdotti dal Piano Unlocked, spiega Unicredit in una nota.

Le azioni previste, spiega Unicredit, hanno l’obiettivo di favorire un importante processo di ricambio generazionale attraverso un piano di uscite volontarie e di assunzioni, ribadendo così l’investimento della banca guidata da Andrea Orcel in favore dell’occupazione giovanile nel Paese.

Nel contempo, per venire incontro alle esigenze dei dipendenti nel fronteggiare i rincari legati al caro energia, le intese prevedono sia la definizione anticipata del premio collettivo di produttività 2022 sia di un contributo stroardinario una tantum per un totale di 2.400 euro, “così da consentire ai dipendenti di poter già da ora fare affidamento su ulteriori disponibilità economiche”.

Nel dettaglio, l’accordo ha i seguenti punti di riferimento: l’assunzione di 850 persone, destinate alla rete commerciale, a fronte di complessive 850 nuove uscite volontarie entro il 2024, “con strumenti socialmente responsabili quale il Fondo di Solidarietà di settore”; e appunto l’impegno economico.

Il premio, spiega la First Cisl commentando l’accordo, sarà di di 930 euro se in busta paga o 1510 se destinato a welfare. Previsto anche un contributo polizza odontoiatrica di euro 88,70. La trattativa, precisa la segretaria nazionale Sabrina Brezzo, ha inoltre portato ad una estensione del piano di esodi incentivati già in essere, proseguendo nel solco della riorganizzazione già avviata nel 2021. L’adesione, sempre su base volontaria, permetterà di accedere al Fondo di solidarietà a quanti matureranno i requisiti pensionistici entro il 2029 con le agevolazioni già previste dal piano Unicredit Unlocked. Le 850 uscite previste permetteranno assunzioni per un pari numero di giovani.

La Borsa reagisce positivamente: alle ore 10,14 le azioni Unicredit segnano +0,49% a 12,612 euro.

Fonte: Finanzareport.it

Commenti