HomeBanche d'Italia

Bper: sigla accordo con Ibm per la digitalizzazione

Per un business digitale, sicuro e sostenibile, e nondimeno capace di rispondere alle sempre più complesse esigenze della clientela | Fintech, le banche digitali fanno il pieno di capitali

Bper: sigla accordo con Ibm per la digitalizzazione

Credit Suisse: nozze con State Street
Dall’ open banking all’ open finance
Quando l’etica guida gli investimenti

La modernizzazione e la trasformazione del sistema di core banking del Gruppo Bper, anche nel processo di integrazione di Banca Carige, per l’avvio di un nuovo modello di business digitale sicuro e sostenibile. Questo l’obiettivo dell’accordo quadriennale siglato dal gruppo Bper Banca con Ibm, in linea con il piano strategico dell’istituto che arriva fino al 2025.

Una trasformazione inevitabile

La rapida trasformazione del settore bancario in senso digitale e tecnologico offre ampi margini di opportunità per i singoli istituti ma rende anche più complesse le esigenze della clientela. Ecco che quindi, spiega il vice direttore generale e chief operating officer di Bper Banca, Elvio Sonnino, l’utilizzo di soluzioni e competenze digitali avanzate negli ambiti di intelligenza artificiale, cybersecurity e automazione data-driven consentiranno al gruppo Bper di “rispondere ancor più efficacemente alle esigenze della propria clientela, attraverso servizi personalizzati e multi-canale di qualità”.

Nel supportare il gruppo bancario nel raggiungere i propri obiettivi di trasformazione tecnologica e allo stesso tempo nel migliorare l’esperienza dei propri clienti, Ibm “combinerà un approccio cloud ibrido ampliato con nuove funzionalità e software potenziati dall’intelligenza artificiale“, ha precisato Stefano Rebattoni, amministratore delegato di Ibm Italia.
Fonte: Milanofinanza.it

Commenti