HomePolitica Italiana

Governo: Necessario uno sforzo eccezionale per realizzare le ambizioni del PNRR. La FLP invita il nuovo governo a impegnarsi per una svolta nelle PA

Carlomagno: “Salari, assunzioni, reignegnerizzazione dei processi e interoperabilità, nuovi modelli organizzativi: sono queste le priorità per il buon funzionamento delle PA, cruciale per realizzare il PNRR”

Governo: Necessario uno sforzo eccezionale per realizzare le ambizioni del PNRR. La FLP invita il nuovo governo a impegnarsi per una svolta nelle PA

Aumentare il lavoro da remoto per imprese e pubblico impiego
FLP: “È IL MOMENTO DI IMPLEMENTARE IL LAVORO AGILE E DA REMOTO”
P.A. – Contratto negato al personale della Presidenza del Consiglio. FLP: “Paradossale e inaccettabile”

La FLP porge il benvenuto allOnorevole Paolo Zangrillo come nuovo Ministro per la Pubblica Amministrazione e gli augura buon lavoro” – accoglie così Marco Carlomagno, Segretario Generale dellFLP, la nomina del nuovo Ministro.

In questo momento le Amministrazioni centrali e territoriali dello Stato sono chiamate a uno sforzo eccezionale per realizzare gli ambiziosi progetti del PNRR e rendere concretamente possibile laccesso ai fondi e ai finanziamenti per molte delle azioni legate alla sua attuazione. Linsediamento del nuovo Governo impone quindi che le questioni relative al buon funzionamento della PA, alla valorizzazione del lavoro pubblico, al riconoscimento del ruolo del personale e alla sua centralità nei processi di riforma del Paese, vengano riaffermati e messi al centro dellagenda di Governo”, è linvito del Segretario Generale. Lo scenario in cui questo però deve realizzarsi, a distanza di più di un anno dallavvio, è però ancora assolutamente problematico.

Decenni di tagli, di mancati investimenti, di sottovalutazione del ruolo dello Stato e delle sue funzioni, hanno drammaticamente impoverito la capacità e il funzionamento delle diverse Amministrazioni, che se oggi faticano ad assolvere i compiti ordinari e routinari, certamente si troveranno in particolare difficoltà nel momento in cui dovranno gestire gli oneri straordinari introdotti dal PNRR.

Dichiara Carlomagno: Per la FLP non si può rimandare oltre la questione dei livelli salariali, assolutamente insufficienti, falcidiati da più di un decennio di blocco contrattuale e da incrementi irrisori basati su tassi di inflazione programmata e su indici di adeguamento al netto dellandamento dei prezzi petroliferi – stimati poco più dell1,5 % annuo – a fronte di uninflazione che ormai supera le due cifre”. Aggiunge inoltre: Ma ci sono anche altre priorità che richiedono un intervento: è necessario prevedere una stagione di nuove assunzioni, non precarie o a termine; dare effettività e concretezza al nuovo ordinamento professionale del personale; investire sulla digitalizzazione delle Amministrazioni, la reingegnerizzazione dei processi e, soprattutto, sulla interoperabilità delle banche dati; implementare nuovi modelli organizzativi che incentivino il lavoro per obiettivi, la trasversalità delle competenze, il lavoro di gruppo e lautonomia professionale. In questa ottica, il lavoro agile rappresenta uno strumento fondamentale e lesperienza di questi anni non deve essere abbandonata.”

Segretario generale presso FLP – Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche

Commenti