HomeProblemi sociali

Imparare a perdonare i propri errori

Imparare a perdonare i propri errori

Brevetti, start-up e investimenti esteri. A Milano l’ex quartiere operaio di diventa globale
Artificial intelligence and moral issues. The essence of robotics.
Spazio: tecnologie quantistiche. Sinergia tra scienza e industria

Quante volte sbagliamo nella vita tantissime, ma a volte parte qualcosa dentro di noi, dove consideriamo i nostri errori più severi degli altri, dimenticando, che ognuno di noi ogni singolo giorno commetterà centinaia di sbagli, che a volte possono far male, ma altre volte sono dimenticanze talmente stupide per cui non ha senso condannarci.

Noi ci giudichiamo costantemente per tutto ciò che riguarda noi stessi, non si sa perché ma siamo molto più ingiusti con gli errori e siamo più accondiscendenti a perdonare gli errori degli altri.

Gli sbagli fanno parte del cammino, che porta verso la vetta della nostra vita, giusto o sbagliato ma fa parte di noi perché è impossibile avere sempre tutto sotto controllo e quando lo perdiamo immaginiamo le situazioni o disastri che possono accadere maggiori di quello che è successo, perché non siamo stati per un attimo attenti.

La vita è come un sali e scendi di scale che serve, anche durante questo lungo percorso sbagliare e poi rialzarsi più forti di prima, perché gli errori ci insegnano molte cose, che non impareremmo se non commettessimo mai errori e fossimo perfetti.

Ma purtroppo la perfezione non esiste e nessuno di noi può esserlo perché per vivere bisogna cadere, rialzarsi, cadere, rialzarsi tutte le volte  che è necessario per imparare a vivere e a crescere, perché altrimenti rimaniamo dei robot che non si correggono, ma invece noi siamo esseri umani e proviamo sentimenti, emozioni che ci fanno essere vivi.

Dovremmo anche per noi stessi concederci la possibilità di sbagliare e perdonarci, non essendo severi con noi stessi solo perché le cose non sono andate come vorremmo, solo così potremmo davvero vivere.

Fonte: Psicoadvisor.it

Commenti