HomeEuropean Banking News

Edmond de Rothschild, su Italia rischio limitato e non sistemico

Edmond de Rothschild, su Italia rischio limitato e non sistemico

HSBC: per banche croce e delizia in pochi giorni. Febbre M&A dopo anno KO per finanziari, assicurativi & Co.
Vietare alle banche di distribuire i dividendi è una stata una pessima idea
La Bce mantiene i tassi d’interesse a zero

euro7_fg_3-2-1859039789_3-2-1889572066_3-2-2016592631_3-2-2056565919

La vittoria del no al referendum costituzionale “ha portato i mercati a reagire in modo piuttosto moderato. L’esito negativo era stato in gran parte anticipato e, a differenza delle precedenti settimane, gli spread tra i rendimenti dei titoli di Stato italiani e tedeschi sono cambiati poco in seguito alla notizia, registrando un ampliamento di solo 10 punti base. Il rischio per l’Italia rimane limitato ed è ben lungi dall’essere sistemico”. E’ quanto sottolinea Eliezer Ben Zimra, gestore di fondi di Edmond de Rothschild Asset Management.

In particolare “lo scenario che vede l’Italia uscire dalla zona euro è escluso: non vediamo segni di contagio, così come non li vediamo in Spagna”.

Ora sarà la Bce a essere “al centro della scena questo giovedì” e probabilmente l’istituto estenderà fino a settembre 2017 il Quantitative easing, “in quanto è ancora troppo presto per fermare la politica monetaria accomodante, in vigore da diversi mesi. Le banche centrali non sono ancora soddisfatte dell’inflazione attuale e delle aspettative inflazionistiche. L’estensione del quantitative easing dovrebbe garantire un supporto ai titoli finanziari”, spiega il gestore.

adnkronos.com

Commenti