HomeTourism

Enel e Costa Crociere insieme per promuovere la mobilità marittima sostenibile

L’obiettivo è trasformare una nave da crociera Costa in una nave ad emissioni zero fin dall’ingresso in porto sino alla sua uscita, comprese le ore in cui rimane ferma in banchina

Enel e Costa Crociere insieme per promuovere la mobilità marittima sostenibile

Dalla crisi energetica ai fertilizzanti: le conseguenze delle politiche “green”
Energia: l’Italia sblocca la realizzazione di 6 nuovi parchi eolici
Enel lancia bond da 3,5 miliardi, legato alla decarbonizzazione: boom di richieste

Favorire la mobilità marittima sostenibile attraverso soluzioni di elettrificazione. È l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato dal direttore Italia di Enel, Nicola Lanzetta, e il direttore generale di Costa Crociere, Mario Zanetti. L’accordo si focalizzerà sulla possibilità di promuovere progetti di riduzione delle emissioni nelle fasi di entrata e uscita delle navi da crociera dai porti e durante le soste in banchina, attraverso l’installazione sulla nave di una alimentazione a batteria, combinata con un impianto di alimentazione e ricarica elettrica da terra.

“La nostra ambizione è quella di introdurre una nuova generazione di navi che operino a zero emissioni nette entro il 2050. Ma non solo. Dal momento che consideriamo la nave come parte integrante del territorio, anche le attività d trasporto accessorie alle crociere, che si svolgono in porto e in città, dovranno essere sempre più sostenibili”, ha aggiunto Zanetti.

Enel e Costa Crociere: il nuovo accordo

In particolare, spiega una nota, il protocollo mira a realizzare un “caso pilota” di refitting navale, il cui obiettivo sarà trasformare una nave da crociera Costa in una nave ad emissioni zero fin dall’ingresso in porto sino alla sua uscita, comprese le ore in cui rimane ferma in banchina, complessivamente circa metà della sua giornata operativa.

Un ulteriore punto del protocollo mira a favorire il turismo sostenibile, attraverso lo sviluppo di iniziative legate alla mobilità sostenibile elettrica, sia in ambito portuale sia in ambito cittadino.

Fonte: Firstonline.it

Commenti