HomeMercato finanziario

Commodities e valute protagoniste di questo inizio settimana

Commodities e valute protagoniste di questo inizio settimana

Banca MPS affonda. Quali i motivi del violento sell-off?
Volano le borse di tutta Europa dopo voto francese
S&P e Nasdaq, nuovi record alla vigilia del meeting della Fed

commodity-agosto

Inizio di settimana positivo per le borse europee dopo le Stress Test sulle banche di venerdì dove non ci sono state brutte sorprese. Al momento la borsa italiana è in progresso di oltre un punto percentuale, con il comparto bancario vero protagonista della giornata.

Sui mercati finanziari ancora protagoniste le commodities, con i prezzi dell’oro che oggi volano sopra quota 1.350 dollari l’oncia e con il prezzo del petrolio che torna sopra ai 41,48 dollari al barile.

Sul fronte delle valute, l’euro spinge sull’acceleratore raggiungendo quota 1,1166 sul dollaro.

In seguito il report con i livelli importanti di oggi 1 agosto

Analisi giornaliera dell’Oro

Nella giornata di venerdì l’oro ha aumentato il suo valore da 1.335 a 1.350 dollari l’oncia.

Se il prezzo dell’oro dovesse continuare a salire e rompere il livello di resistenza tra 1.360 e 1.364, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare 1.371 e, se il trend continua, il prossimo livello importante è a 1.390 dollari l’oncia.

Se il metallo prezioso dovesse invece scendere sotto il supporto 1.337-1.334, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 1.319 dollari, e in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 13.10 dollari l’oncia.

Analisi giornaliera del Petrolio

Il prezzo del petrolio nella giornata di venerdì ha anch’esso aumentato il suo valore da 41,07 a 41,41 dollari per barile. Questa mattina il future sul petrolio si trova a quota 41.47 dollari.

Se il future sul petrolio continua a salire e rompe il livello di resistenza tra 41,85 e 41,96, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare zona 42,30 dollari, e se il trend continua, il prossimo livello importante è a 43 dollari al barile.

Se il future sul petrolio dovesse invece scendere sotto il supporto 40,87 – 40,76, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 40,11 e in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 39,70 dollari al barile.

Analisi giornaliera sul cambio EUR/USD

Nella giornata di venerdì, l’euro ha aumentato il suo valore da 1.1074 a 1.1172. Questa mattina la coppia di valute si trova a quota 1.1171 nei confronti del dollaro.

Se l’euro rompe il livello di resistenza a 1.1222 – 1.1235, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare zona 1.1271 – 1.1278, se il trend continua, il prossimo livello importante è a 1.1347 – 1.1360.

Se l’euro scende sotto il supporto 1.1110 – 1.1097, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 1.1028 – 1.1021 e in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 1.0985 – 1.0972 sul dollaro.

 

fonte DoveInvestire

Commenti