HomeLa Riflessione

Nicola Pontillo, la tipografia del futuro guarda bioplastiche ed ecosostenibilità

Nicola Pontillo, la tipografia del futuro guarda bioplastiche ed ecosostenibilità

A cura della redazione La tecnologia di tutti i settori post Covid evolve verso l’economia circolare. Nel settore tipografico l’utilizzo dei mat

Inclusione digitale. Cosa prevede l’intesa tra Inwit e le comunità montane
Pnrr e Sud Italia: perché bisogna ripensare le clausole di salvaguardia
Credito bancario: si fa fintech

A cura della redazione

La tecnologia di tutti i settori post Covid evolve verso l’economia circolare.

Nel settore tipografico l’utilizzo dei materiali che hanno basso impatto ambientale stanno prendendo campo in diversi utilizzi.

I colori ed i materiali su cui stampare, promozionali e pubblicitari stanno cambiando tipologia.
L’ambiente è diventato priorità.
Enti Aziende e Pmi si allineano all’ eco concept.

La carta stampata di per se riciclabile ed a basso impatto ambientale by passa questa tematica.

Cartellonistica, gadget e materiale promozionale sono di difficile smaltimento ed hanno un fine vita con tempi ultra decennali.

Le isole di plastica sono immagini che lasciano un segnale subliminale per chi le osserva.

Genera sovente il senso di responsabilità sul mondo in divenire .

Oggi la tipografia guarda alla bio plastica.

A nuovi materiali su cui stampate e colori a basso impatto ambientale .

Da quasi quarant’anni e’ il settore in cui opero . Le evoluzioni e cambiamenti, le tecniche che hanno sostituito altre e la riduzione degli ingombri su macchinari di stampa. Hanno ridotto anche l’occupazione .

Le nuove tecnologie hanno comunque generato nuovi mestieri .

Nuovi materiali su cui stampare segnano ormai un cambio di rotta.

Nuovi operatori per nuove tecnologie.
Nuovi materiali su cui stampare , pubblicitari , cartellonistica e segnaletica saranno un hub del futuro , che è già oggi.

Commenti