HomeLa Riflessione

IL RITORNO DELLA STRAMILANO

Presentata a palazzo Cusani la 49a edizione.

IL RITORNO DELLA STRAMILANO

Dove muoiono le grandi navi: 2018 anno record di ‘spiaggiamenti’ in Far East. Un rischio enorme per lavoratori e ambiente
“Debutto Europeo della World Organization of Ambassadors ad Assisi. L’intervento del Cancelliere Giuseppe Prete”
Carige e’ solida , Blackrock rinuncia , entrano i banchieri di Dio

Dopo due anni di stop torna la Stramilano,un evento che festeggia i 50 anni dalla sua prima manifestazione puntando ad acquisire quei numeri pre Covid che ormai la caratterizzano come la corsa dei 50.000. E’ la festa della corsa, dei milanesi che cercano di dimenticare la pandemia e la preoccupazione. Le condizioni climatiche paiono favorevoli con sole e caldo estivo, evidentemente poco gradito dagli atleti. Parteciperanno anche i campioni della corsa di fondo per cimentarsi nella Stramilano Half Maraton, la mezza maratona cittadina. Qualche intralcio alla circolazione ci sarà senz’altro, come ribadito dall’Assessora comunale allo sport Martina Riva, ma fortunatamente l’attenzione in questi ultimi anni è aumentata e i cittadini accettano senza riserve un evento particolarmente sentito, strumento essenziale di impulso per la cultura dello sport. La presentazione si è svolta a Palazzo Cusani, una location ammirevole, sede del Comando Militare Esercito Lombadia, col generale di Brigata Alfonso Miro, a porgere il benvenuto ai tanti invitati.

“Dopo due anni di assenza” ha detto il Generale, “riprendere le tradizioni di una grande Milano è un grande piacere” “Noi come esercito partecipiamo sempre alla Stramilano e quest’anno abbiamo raggiunto la quota di 1.100 iscritti. Per noi lo sport ed in particolare il podismo sono aspetti fondamentali; l’addestramento ginnico è per noi importante ed a testimonianza di questa vicinanza allo sport come esercito abbiamo anche un centro sportivo a Roma dove i nostri atleti fanno servizio”.  Oltre ai fuoriclasse  parteciperanno alla competizione  sulla distanza della mezza maratona ha ricevuto molti consensi il grande Gelindo Bordin, oro alla maratona di Seul 1988, apparso in formissima. La gara è consentita ai  tesserati Fidal e Enti di promozione sportiva convenzionati e RUNCARD: i partecipanti correranno lungo i viali della circonvallazione sino al  traguardo in Piazza Castello. Tra le favorite le italiane Giovanna Epis e Giulia Sommi oltre a Fraida Hassanatte atleta del Ciad. Per la linea di partenza maschile invece occhi puntati su Dickson Simba Nyakundi, Kipkorir Birir e Philimon Kipkorir Maritim. La partenza della competizione sarà data alle 8:30 dal tradizionale colpo di cannone a salve sparato Dal Reggimento Voloire. Alle 10 il via della Stramilano agonistica, una mezza maratona con partenza e arrivo da Piazza Castello. Ha inviato un messaggio il sindaco Sala puntualizzando  che la gara, molto milanese è adatta a tutti. Il presidente della Ragione Attilio Fontana invece, in un  videomessaggio ha palesato l’emozione per  il ritorno della  Stramilano che ha sapientemente  deciso di attendere il termine dello stato di emergenza, per chiamare tutti alla ripresa delle buone e sane abitudini.  Il Villaggio degli Atleti ospiterà il ristoro gestito dalla Croce Rossa Italiana di Milano all’interno del quale sarà possibile trovare anche un’area dedicata al rilassamento ed al riposo.

a cura dott. Francesco Megna – Referente Commerciale Banca

Commenti