HomeCommunication & Tecnologies

Ieri sera la Luna ha incontrato Marte

Ieri sersa il nostro satellite e il Pianeta Rosso protagonisti di un incontro cosmico

Ieri sera la Luna ha incontrato Marte

L’espansione nello spazio e lo sfruttamento futuro degli asteroidi
Sulla Luna i cinesi hanno scoperto un nuovo minerale
Le piante crescono nel suolo lunare. Ma sono stressate

Ieri sera nuova congiunzione protagonista in cielo: nella notte tra oggi e domani la Luna, quasi all’Ultimo Quarto, prosegue il percorso nella costellazione del Toro e si avvicinerà a Marte.

Quali altri pianeti del Sistema Solare saranno visibili nel mese di settembre? Mercurio all’inizio del mese si trova ancora nel cielo serale, ma è difficile scorgerlo in quanto basso sull’orizzonte. Sarà poi in congiunzione col Sole il 23 settembre. Venere si può ancora ammirare poco prima dell’alba nei primi giorni del mese, ma col passare dei giorni sarà sempre più basso sull’orizzonte orientale e l’osservazione sarà disturbata dalla luce del mattino. Scorgere Marte diventa man mano più agevole, visibile sull’orizzonte orientale già in tarda serata, prima della mezzanotte (culmine a Sud prima dell’alba). Con l’opposizione del 26 settembre Giove raggiunge condizioni di osservabilità molto agevoli: possiamo scorgerlo nel cielo sudorientale nelle prime ore della notte, con culmine a Sud nelle ore centrali, e infine in discesa verso l’orizzonte sudoccidentale. Il pianeta raggiunge anche la massima luminosità dell’anno e la minima distanza dalla Terra, a circa 591 milioni di km. Saturno si può ammirare per gran parte della notte (culmine a Sud). Urano è visibile (per mezzo di telescopio) sull’orizzonte orientale nel corso della tarda serata. Nettuno è osservabile (per mezzo di telescopio per l’intera notte, inizialmente a Est dopo il tramonto del Sole.

Settembre inizia la transizione tra cielo estivo e autunnale: le costellazioni prima protagoniste, come Sagittario e Scorpione, si avviano al tramonto a occidente. Segue il Triangolo Estivo (Vega nella Lira, Deneb nel Cigno, Altair nell’Aquila).
A Est sorge l’Ariete, mentre nel cielo meridionale troviamo Capricorno, Acquario, Pesci, al di sopra delle quali troviamo il grande quadrilatero di Pegaso.
A Nord come sempre ammiriamo la Stella Polare e Cassiopea.

Fonte: Meteoweb.ue

Commenti