HomeCommunication & Tecnologies

Honda NeuV, l’auto elettrica giapponese è come Supercar: è in grado di provare emozioni

Honda NeuV, l’auto elettrica giapponese è come Supercar: è in grado di provare emozioni

Il rapporto di Draghi sull’ intelligenza artificiale
Basta un blackout dei social per farci smettere di vivere
Il nucleo interno della terra non è perfettamente sferico

honda-neuv

Il CES 2017 si preannucia come più interessante che mai. Infatti, dopo l’annuncio di Faraday Future che proprio al CES 2017 presenterà la sua prima elettrica di serie, a scaldare gli animi degli appassionati di mobilità elettrica ed alternativa ci pensa Honda.

La casa giapponese alla rassegna di Las Vegas presenterà una piccola elettrica due posti in grado di manifestare le proprie emozioni. Il prototipo in questione si chiama Honda NeuV e farà parte di quello che la casa nipponica chiama Cooperative Mobility System, che verrà spiegato più in dettaglio proprio al CES 2017.

L’Honda NeuV, sviluppata in collaborazione con la Cocoro SB, ha un aspetto molto futuristico, un propulsore elettrico e delle caratteristiche di guida semiautonoma. La cosa che colpisce della piccola elettrica Honda è proprio l’estetica che presenta un profilo laterale senza soluzioni di discontinuità e un grande tetto in vetro che si ricongiunge alle portiere.

Ma l’aspetto più interessante della piccola due posti è la sua intelligenza artificiale. Honda sostiene che la vettura è dotata di un ‘Emotion Engine’, che consente all’auto -e, in futuro, anche alle altre macchine- di manifestare le proprie emozioni. La casa giapponese sostiene che questa caratteristica aggiungerà una nuova dimensione al modo con cui conducenti e passeggeri interagiscono con le loro auto.

In relazione al cambiamento di paradigma tutt’ora in atto nel mondo automotive l’Honda NeuV non dovrebbe stupire più di tanto poiché già ora le auto sono un prolungamento dello smartphone; interconnesse e personalizzabili. La NeuV potrebbe essere in grado di “capire” i sentimenti dei suoi occupanti e agire di conseguenza, regolando musica ed illuminazione interna; tuttavia per avere tutti i dettagli è necessario attendere il 5 gennaio.

Honda NeuV non è la prima vettura che propone un sistema avanzato di intelligenza artificiale. Qualche mese fa vi abbiamo infatti parlato dell’autobus Olli che usa Watson, un software di intelligenza artificiale ideato da IBM e impiegato, oltre che per elaborare le informazioni di tutti i sensori ed i radar e costruire così un modello di guida, anche per rispondere alle richieste dei passeggeri. Olli presenta lo stesso livello di comprensione del riconoscimento vocale e del linguaggio che ha permesso a Watson di battere un gruppo di esseri umani al quiz Jeopardy, si tratta quindi di un A.I. molto evoluta che permetterà ad Olli di intrattenere, nel senso letterale del termine, i passeggeri.

it.ibtimes.com

Commenti