HomePolitica Italiana

Pubblica amministrazione – Domani 15 febbraio a Roma: PNRR, governance e capacità amministrativa

SAVE THE DATE

Pubblica amministrazione – Domani 15 febbraio a Roma: PNRR, governance e capacità amministrativa

Fonte: Flp.it Domani 15 febbraio 2023 h 10.30 Palazzo Baldassini - Roma Via delle Coppelle, 35 La Pubblica Amministrazione rappresenta l’e

Brunetta: “Entro il 2026 saranno digitalizzati tutti i servizi alle imprese”
La transizione ambientale passa anche attraverso la transizione digitale della PA
La digitalizzazione: passa anche per sistemi documentali sempre più “smart”

Fonte: Flp.it

Domani 15 febbraio 2023 h 10.30

Palazzo Baldassini – Roma

Via delle Coppelle, 35

La Pubblica Amministrazione rappresenta l’elemento indispensabile per la realizzazione, la crescita e il mantenimento di un ambiente economico favorevole, assicurando anche il benessere degli individui.
Il tema della riforma della Pubblica Amministrazione è stato al centro del dibattito dei governi che si sono succeduti sin qui: burocratizzazione, turnover, salari tra i più bassi d’Europa, scarsa formazione.
La burocrazia, essenziale per il corretto funzionamento dello Stato, quando è ben funzionante garantisce un sistema ottimale nell’erogazione dei servizi. In Italia siamo stati e siamo di fronte ad un sistema caratterizzato dalla sua immobilità: tentativi di sburocratizzazione sono iniziati a partire dagli anni Novanta, con scarsi risultati.
La PA è uno dei principali settori economici e occupazionali del Paese in quanto ne rappresenta il primo datore di lavoro, eppure, il personale della P.A. italiana presenta oggi, nel suo complesso, alcune caratteristiche che sono un freno alla realizzazione di una P.A. funzionale ed utile. Innanzitutto, l’età media dei dipendenti pubblici è elevata a causa del meccanismo di ingresso – attraverso concorso – che è stato bloccato per lungo tempo.
Altro tema importante è quello della formazione che, a prescindere dal livello di istruzione del singolo, non rispecchia le esigenze dei dipendenti pubblici come, ad esempio, telematica e informatica, problem solving, organizzativo e relazionale.
Questi ultimi due anni, caratterizzati dalla crisi sanitaria dovuta al Codid-19 non hanno fatto altro che evidenziare le debolezze del sistema, come il blocco dei rinnovi contrattuali, ed aggiungerne di nuove, come la digitalizzazione. Una grande opportunità di riforma della PA, e non solo, è data dal PNRR che ha come obiettivo quello di ridisegnare il sistema di accesso, dare il via ad un piano di semplificazioni per la “buona amministrazione” e valorizzare le competenze. Un pacchetto sostanziale di risorse – circa 49
miliardi – è destinato alla trasformazione digitale del Paese e l’innovazione del sistema produttivo e in
questo ambito vi rientra anche la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. La necessità di una riforma strutturale emerge anche nel rapporto 2021 dell’Ocse che “chiede all’Italia di innovare la PA al fine di scongiurare il fallimento del Pnrr”.
PROGRAMMA
Welcome coffee: h. 10.30
Inizio lavori: h. 11.00
MODERA
Roberto INCIOCCHI
Giornalista SKY

Introduzione
Michele CAMISASCA
Direttore generale ISTAT
Alessandro HINNA
Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale
Interventi
Paolo ZANGRILLO
Ministro per la Pubblica Amministrazione
(Video messaggio)
Marco CARLOMAGNO
Segretario FLP
Maria Teresa BELLUCCI
Viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali
Lucia ALBANO
Sottosegretario per l’Economia e le Finanze
Claudio DURIGON
Sottosegretario del Lavoro e delle Politiche Sociali

FOCUS PA & MERITO

Nuovo ordinamento professionale, politiche di reclutamento e contrattazione integrativa.
Il focus ha come obiettivo quello di analizzare meccanismi per facilitare il turnover al fine di superare il problema dell’invecchiamento” dei dipendenti pubblici. I concorsi rappresentano la sola via di accesso al mondo del lavoro pubblico: il sistema disincentiva la partecipazione di profili con competenze economiche, manageriali o tecniche favorendo, invece, conoscenze accademiche, nozionistiche e
generalmente giuridiche, non valutando anche in base all’esperienza lavorativa pregressa. Bisogna prevedere nuove assunzioni, non precarie o a termine, che da un lato ripianino organici ormai agli sgoccioli e che allo stesso tempo siano indirizzate verso le nuove professionalità necessarie.
Si rende anche necessario dare effettività e concretezza al nuovo ordinamento professionale del personale definito dai CC.NN.LL. evitando che tutto resti sulla carta e che unitamente alle nuove professionalità reclutate, permetta la piena valorizzazione e aggiornamento di quelle esistenti.

Roberto CEFALO
Responsabile FLP dell’Area Contrattazione
Antonio NADDEO
Presidente ARAN
Andrea DE PRIAMO (FdI)
Componente 1^ Commissione Affari costituzionali – Senato
Rossano SASSO (Lega)
Componente VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione – Camera dei Deputati
Enrico BORGHI (PD)
Componente 3^ Commissione Affari esteri e Difesa – Senato

Light lunch h.13.00

Ripresa dei Lavori: h. 14.30

MODERA
Andrea PANCANI
Vice direttore Tg La7
FOCUS PA & SEMPLIFICAZIONE

Sburocratizzazione, nuovi modelli organizzativi e lavoro agile
Il focus ha come obiettivo quello di discutere dei cambiamenti che interessano il lavoro nel pubblico impiego. Questi ultimi due anni di pandemia hanno fatto emergere l’esigenza di individuare modelli di lavoro che possano conciliare i tempi di vita con quelli di lavoro. Uno strumento che si è dimostrato fondamentale, e lo è ancora, è rappresentato dal lavoro agile che, attraverso una migliore regolamentazione, può e deve divenire come “classica” modalità di
svolgimento della prestazione lavorativa. Inoltre è necessario implementare nuovi modelli organizzativi che incentivino il lavoro per obiettivo, la trasversalità delle competenze, il lavoro di gruppo e l’autonomia professionale. Tutto questo può costruirsi solo all’interno di una PA necessariamente più agile e meno burocratizzata nelle sue procedure.

Vincenzo PATRICELLI
Responsabile FLP del Dipartimento Politiche economiche e processi di innovazione della PA
Pasquale TRIDICO
Presidente INPS
Giacomo D’ARRIGO
Co-autore del volume “Next Generation EU e PNRR italiano. Analisi, governance e politiche per la
ripresa”
Guido CASTELLI (FdI)
Componente 6^ Commissione Bilancio e Tesoro – Senato

FOCUS PA & INFRASTRUTTURE

Appalti, opere pubbliche e digitalizzazione
Il focus ha come obiettivo quello di discutere su un tema complesso come quello della digitalizzazione nella PA. La trasformazione digitale del Paese è una priorità che è richiesta a livello politico, economico e sociale. Digitalizzare il Paese significa semplificare i processi per garantire l’interazione tra il settore pubblico-privato e avere qualità e rapidità dei servizi. Una grande opportunità viene data dai fondi stanziati dal PNRR sulla digitalizzazione che permetterebbero di colmare i ritardi rispetto agli altri
Paesi europei e colmare i gap tra le diverse realtà.

Walter RIZZETTO (FdI)
Presidente XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato – Camera dei Deputati
(Video messaggio)
Giancarlo PITTELLI
Responsabile FLP dell’Area Organizzazione
Roberto ROSSO (FI)
Componente VIII Commissione Lavori pubblici, comunicazioni – Senato
Michele GUBITOSA (M5S)
Componente IV Commissione Difesa – Camera dei Deputati
Claudio ANASTASIO
Presidente 3-I

Chiusura dei lavori h.17.00

Commenti