HomeMercato finanziario

Estée Lauder compra Tom Ford per 2,8 miliardi. Nell’affare anche Marcolin e Zegna

Si tratta della maggiore acquisizione nella storia di Estée Lauder. Marcolin mette 250 milioni e si prende la licenza perpetua sugli occhiali, a Zegna la divisione abbigliamento e accessori

Estée Lauder compra Tom Ford per 2,8 miliardi. Nell’affare anche Marcolin e Zegna

Borse: la Cina fa tremare il tech e il lusso, il tapering preoccupa meno
Banche, gli utili dei maggiori gruppi corrono e la Borsa festeggia
Le banche temono il bitcoin

Maxi accordo nel lusso. Il colosso statunitense della cosmetica Estée Lauder ha comprato il marchio di moda Tom Ford. L’operazione vale 2,8 miliardi, ma l’azienda Usa della ne sborserà “solo” 2,3 miliardi di euro, più altri 300 milioni di pagamenti differiti, a partire dal 2025. Gli altri 250 milioni li metterà Marcolin, che con Tom Ford ha un accordo di licenza. In base a quanto previsto, inoltre, la casa di moda estenderà l’accordo di licenza con Ermenegildo Zegna, che rileverà le attività fashion di Tom Ford per adempiere ai suoi obblighi.

I dettagli dell’accordo tra Estée Lauder e Tom Ford
Si tratta dell’acquisizione più costosa nella storia di Estée Lauder, che ha un valore di mercato di quasi 100 miliardi di dollari e che per aggiudicarsi Tom Ford ha dovuto battere la concorrenza di Kering e di altre società del settore. Il closing dell’operazione è atteso nella prima metà del 2023.Per tutto il 2023 il fondatore e attuale ceo del suo marchio, Tom Ford, continuerà a ricoprire il ruolo di direttore creativo. “Tom Ford è uno dei più iconici e distintivi marchi del segmento ultra-luxury al mondo e questo passo che ci vede insieme si allinea perfettamente con la nostra strategia – ha commentato Gildo Zegna, ceo del gruppo – . Siamo stati partner e azionisti del marchio sin dalle sue origini e ho lavorato con Tom per molti anni, considerandolo un grande amico. Questa transazione è la prima da quando ci siamo quotati alla Borsa di New York nel dicembre del 2021 e conferma il nostro impegno a sviluppare la nostra piattaforma per creare valore per tutti i nostri stakeholder”.

A Zegna tutta l’attività fashion

Scendendo nei dettagli dell’accordo, il colosso Usa sarà proprietario del marchio e dei relativi diritti, ma cederà a Marcolin una licenza perpetua per continuare a produrre gli occhiali. In cambio Marcolin pagherà 250 milioni di dollari. 

Nell’affare entra pure Zegna, che da anni ha un accordo di licenza per produrre le collezioni uomo di Tom Ford e che adesso si prenderà tutta la divisione abbigliamento e accessori. Secondo quanto previsto, l’azienda piemontese rileverà infatti una licenza per produrre in esclusiva sia l’uomo che la collezione donna con il marchio Ford, per i prossimi 20 anni, ma anche il kidswear, l’intimo, la gioielleria, oltre agli accessori e ai prodotti della categoria Home e Textiles.

Fonte: Firstonline.it

Commenti