HomeMercati internazionali

L’Oro torna a correre, prezzi nuovamente a 1.300 dollari l’oncia

L’Oro torna a correre, prezzi nuovamente a 1.300 dollari l’oncia

Usa e Cina, raggiunto l’accordo commerciale: i cinesi potranno mangiare la carne a stelle e strisce
China’s economy could double in size by 2035 — and surpass the U.S. along the way
Bitcoin: cosa pensano gli analisti dell’attuale fase interlocutoria

oro-rialzo

L’oro torna al centro dell’attenzione di investitori e trader. Il rialzo delle quotazioni degli ultimi giorni ha portato il metallo prezioso da 1.260 dollari ai 1.298 dollari l’oncia di questa mattina.

Nei giorni scorsi avevamo già indicato il movimento rialzista dell’oro attraverso la pagina Facebook di Dove Investire (www.facebook.com/doveinvestire.blog), dicendo  che il prezzo sarebbe arrivato presto a toccare i 1.300 dollari.
Ora l’oro si trovano di fronte ad un bivio, o continuare a salire superando la resistenza del livello psicologico a 1.3000 dollari o tornare scendere fino ai 1.270 dollari l’oncia, zona nella quale il Gold è stato ancorato nelle ultime settimane.

Oggi è un giorno importante per l’oro in quanto la Federal Reserve è chiamata a decidere sul futuro dei tassi di interesse americani. Il risultato dell’incontro sembrerebbe scontato, cioè tassi invariati, in vista delle elezioni presidenziali americane dell’8 novembre. Riteniamo comunque molto importante seguire da vicino i movimenti dei prezzi e sfruttare tutte le opportunità offerte.

Questo è come si mostra oggi il grafico dell’oro

oro-2-novembre

Commenti