HomeLa Riflessione

Alberto Chezzi fonda il nuovo simbolismo 2.0 . Mecenate un fondo d’investimento dell’arte .

Alberto Chezzi fonda il nuovo simbolismo 2.0 . Mecenate un fondo d’investimento dell’arte .

A Roma giovedì 10 Marzo la NATO Defence College Foundation apre una finestra geopolitica sul mondo
Questione delicata Magistratura, Banche e Finanza
Liguria nasce primo consorzio di imprese per costruzioni, manutenzione strade, portualità e ferroviario

SostenAlberto Chezziuto da opere involuttive legate al contesto di poesia, letteratura moderna ed alta finanza, temi 2.0 un new deal della contemporary Global Art,è stato fondato dal maestro Alberto Chezzi il nuovo simbolismo al passo con i tempi , il Wagner del nuovo millennio dove l’espressione della musica diventa arte. Guardiamo meglio : la vita di tutti è cambiata , emoticons ci identificano per l’umore e molto altro con i nostri discorsi scritti nel web .
Il maestro Alberto Chezzi è icona del simbolismo 2.0 pittorico del nuovo millennio che rappresenta buona parte di molti artisti presenti del panorama europeo ed internazionale , che è dedicato a tutti gli artisti che vorrebbero diventare nuovi protagonisti .
Il maestro esorta i giovani a credere in ciò che producono , perché l’arte realizzata con il cuore arriva sempre ad essere amata ed apprezzata . Alberto Chezzi sta realizzando unitamente a letterati e musicisti la pubblicazione delle discipline che regolamenterà la nascita e l’indirizzo artistico del nuovo simbolismo 2.0
Mecenate dell’innovativo movimento artistico è un competitor assoluto del panorama nell’investimento in fondi dedicati a questo tema .
Un new international business che sta fornendo risultati reddituali in crescita.

Il Maestro Alberto Chezzi in primavera 2017 dedicherà una personale esclusiva a Portofino con il supporto mediatico utile a divulgare ai giovani artisti questo nuovo modo di interpretare la pittura tra simboli ed icone con temi legati all’ alta finanza . Tra le opere una particolare ” Bilancio d’esercizio” tutta da scoprire e da interpretare.
Pierre Restany circa quindici anni or sono in occasione di una mostra in Italia di Guillame Corneille , maestro Belga fondatore del movimento Cobra con Appel , guardando le immagini delle opere di Alberto Chezzi del periodo fine 900 disse: ” Il est très fort cet artiste, un symboliste…” ad Enrico Bay, con il quale Corneille diede vita ad una serie di opere a 4 mani. Di questo episodio ci riporta un noto collezionista , all’ epoca vicino a Corneille.
Voglia il nuovo simbolismo fornire ispirazioni ai giovani artisti soluzioni pittoriche, letterarie e musicali degne del terzo millennio delle note di Wagner.

WhatsApp Image 2016-08-26 at 22.52.43

Guillame Corneille nel 2001 con un collezionista

 

Di Sandra Bracco

Commenti