HomeInternational Start Up

Ces 2024: Italia alla conquista della fiera di Las Vegas dell’elettronica di consumo con 50 startup innovative

La delegazione italiana, supportata da ICE e Area Science Park, è composta da startup provenienti da 13 regioni. Presenteranno innovazioni in diversi campi dalla medicina a soluzioni smart per casa e città. La Ces di Las Vegas è la più grande fiera commerciale al mondo dedicate all’elettronica di consumo, ed è in programma dal 9 al 12 gennaio 2024

Ces 2024: Italia alla conquista della fiera di Las Vegas dell’elettronica di consumo con 50 startup innovative

Fonte: Firstonline.it Sono 50 le startup italiane che parteciperanno al Ces 2024 di Las Vegas, la più grande fiera commerciale al mondo dedicate al

Intesa Sanpaolo: parte la quarta Elite Lounge 2023, il programma di accelerazione per le Pmi italiane
Unicredit: altri 10 miliardi di finanziamenti per sostenere le Pmi italiane, il 40% al Mezzogiorno
Fs Italiane, Terna, Acea, Poste e Generali premiate “Best in Media Communication 2022”

Fonte: Firstonline.it

Sono 50 le startup italiane che parteciperanno al Ces 2024 di Las Vegas, la più grande fiera commerciale al mondo dedicate all’elettronica di consumo, in programma dal 9 al 12 gennaio 2024. E presenteranno innovazioni in diversi campi come un’intelligenza artificiale per la diagnosi del cancro, un coating purificante per superfici, soluzioni in realtà aumentata e virtuale per l’apprendimento del patrimonio culturale.

A guidare la missione l’ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che ha lo scopo di supportare l’ecosistema innovativo italiano sui mercati internazionali.

Tante soluzioni smart per casa e città

Le startup italiane presenti alla fiera CES offriranno soluzioni innovative per rendere le case e le città intelligenti e pronte per il futuro. Queste proposte includono automazione, sensori avanzati e approcci innovativi alla mobilità, dalla logistica aerea ai trasporti pubblici su strada modulare.

La presenza del Web3 e della blockchain si fa notare nel supporto all’agrifood attraverso la tracciabilità delle filiere, la gestione di documenti notarili e il marketing. Ulteriori innovazioni riguardano la digital health e soluzioni per l’accessibilità motoria e digitale, come la biopsia virtuale dell’architettura ossea e le carrozzine self-driving per gli aeroporti.

Il padiglione Italia al Ces 2024

La delegazione italiana al CES 2024 è composta da 50 startup provenienti da 13 regioni. Sebbene la Lombardia mantenga una forte rappresentanza, il Sud Italia è ben presente con startup dalla Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Il padiglione Italia, esteso su 600 mq nell’Eureka Park, è supportato a livello istituzionale dalla Regione Sardegna, mentre l’ente nazionale di ricerca Area Science Park è un partner storico dell’iniziativa che anche quest’anno ha organizzato l’academy dedicata alle startup per massimizzare le opportunità di business e visibilità al CES.

Oltre agli stand delle startup, il padiglione include un’arena con panel tematici animati da importanti attori dell’innovazione italiana e partner commerciali internazionali. Le startup avranno l’opportunità di presentarsi al pubblico di visitatori dell’Eureka Park in sessioni dedicate durante i quattro giorni di esposizione.

Il Consumer Electronics Show di Las Vegas

Il Consumer Electronics Show è una delle più grandi fiere commerciali al mondo dedicate all’elettronica di consumo. Si tiene annualmente a Las Vegas, negli Stati Uniti, ed è organizzato dall’Consumer Technology Association (CTA). Il CES è rinomato per essere una vetrina globale in cui le aziende presentano le loro ultime innovazioni nel campo della tecnologia, elettrodomestici, prodotti digitali e soluzioni per l’industria dell’elettronica di consumo.

L’evento attira partecipanti provenienti da tutto il mondo, compresi rappresentanti dell’industria, giornalisti, professionisti del settore e appassionati di tecnologia. Le aziende utilizzano il CES come piattaforma per lanciare nuovi prodotti, mostrare prototipi futuri, condividere idee e connettersi con investitori, partner commerciali e consumatori.

Il CES 2024 segna una fase di rinascita post-pandemia, con oltre 3500 espositori previsti, un aumento di oltre un terzo rispetto al 2023. Circa un migliaio di questi sono startup che animano l’Eureka Park, un’area espositiva presso l’hotel Venetian dedicata agli innovatori emergenti, spesso raggruppati in delegazioni nazionali.

Rispetto all’edizione 2023 si stima un aumento significativo dei visitatori con oltre 130.000 persone attese a Las Vegas.

Le 50 startup italiane del Ces 2024

Ecco l’elenco delle 50 startup italiane che parteciperanno al Ces 2024:

  • 3DNextech: Sviluppa macchinari basati su una tecnologia brevettata per migliorare le caratteristiche fisiche degli oggetti in plastica stampati in 3D, rendendoli paragonabili ai prodotti dello stampaggio a iniezione. Focus sulla produzione sostenibile e di alta qualità.
  • AI4IV: Sviluppa sistemi di integrazione dell’intelligenza artificiale con la tecnologia di visione. Ha creato FlyEye, una tecnologia che consente di catturare immagini di alta qualità in diverse condizioni di illuminazione, migliorando le prestazioni in sistemi automatizzati come il riconoscimento di oggetti e il monitoraggio ambientale.
  • Aindo: Propone una soluzione per la carenza di dati utili nello sviluppo di sistemi di intelligenza artificiale attraverso una piattaforma per la produzione di dati sintetici. Utilizza una tecnologia proprietaria in grado di automatizzare la catena del valore del dato.
  • Aitem: Sviluppa software di intelligenza artificiale per assistere il personale medico e veterinario nella diagnosi, analizzando dati biometrici per ipotizzare con precisione la presenza di tumori o casi di Covid-19.
  • Alba Robot: Fornisce soluzioni di mobilità autonoma per persone con ridotta mobilità, utilizzando veicoli intelligenti all’interno di strutture come ospedali, musei e aeroporti.
  • Alert-Genius: Ha sviluppato un sistema di riconoscimento per persone, animali e oggetti, autorizzando gli accessi di conseguenza.
  • ARIA Sensing: Sviluppa sensori radar UWB avanzati per applicazioni a corto raggio con caratteristiche avanzate in termini di risoluzione e consumo energetico.
  • ArtCentrica: Aiuta gli insegnanti a creare lezioni di arte dinamiche e accattivanti attraverso la ricostruzione digitale delle opere, permettendo agli studenti di osservarle in altissima risoluzione e manipolarle in modo interattivo.
  • Athics: Ha sviluppato PortrAIt, una soluzione basata sull’intelligenza artificiale che rileva in tempo reale i principali tratti psicometrici del proprio interlocutore.
  • Blockchain Italia: Software house specializzata in tecnologia blockchain, Web3 e dApp. Ha sviluppato TokNox, una piattaforma di tokenizzazione per autenticare, gestire e archiviare file digitali.
  • BrainWaves: Ha sviluppato un software che traduce le onde cerebrali in comandi per attivare e controllare dispositivi, dai droni ai computer, e in input per sistemi di autenticazione.
  • Certy: Sistema di moderazione contro le truffe online, utilizzando l’intelligenza artificiale per monitorare annunci e messaggi online.
  • Coderblock: Offre esperienze in spazi virtuali per migliorare le attività di lead generation e marketing attraverso un mix di gioco di ruolo e esperienze commerciali virtuali.
  • Contents: Tech company che sviluppa soluzioni SaaS per la creazione di contenuti creativi multilingua tramite una piattaforma di AI generativa.
  • Develop-Players: Progetta videogiochi basati sulla ricerca neuropsicologica per il miglioramento cognitivo dei giovani con neurodivergenze.
  • Domethics: Sviluppa prodotti e tecnologie IoT legate alle smart home e ai servizi di telemedicina.
  • EZ Lab: Utilizza la blockchain e l’intelligenza artificiale per tracciare le filiere nel settore agroalimentare.
  • Fifth Ingenium: Sviluppa sistemi di machine learning, IoT, realtà aumentata e virtuale per contesti scolastico-educativi e per la formazione aziendale e professionale.
  • Flywallet: Produce dispositivi wearable per il rilevamento di parametri biometrici.
  • Ganiga: Ha brevettato Hoooly, un cestino smart che comunica con il cittadino differenziando in automatico i rifiuti.
  • Genuino: Protocollo di certificazione basato sulla blockchain che connette gli NFT a oggetti reali.
  • Hexagro: Ha sviluppato Clovy, un sistema di vertical farming domestico.
  • Innoitaly: Punta a sviluppare dispositivi IoT sostenibili, senza batteria e che non richiedano alcuna manutenzione.
  • Innova: Sviluppa prodotti e servizi basati su realtà virtuale e aumentata, e IoT.
  • It’s Prodigy: Offre servizi di digital transformation con una piattaforma per la produzione automatica di report attraverso l’intelligenza artificiale.
  • Kintana: Presenta Morestech, una tata “phygital” che rivoluziona l’assistenza e l’apprendimento per i bambini.
  • Levante: Ha creato il pannello solare portatile e modulare Origami.
  • Light On Your Side: Ha sviluppato Charlie&Greta, una linea di prodotti igienizzanti intelligenti per animali domestici.
  • M2Test: Ha rilasciato BES test, una piattaforma SaaS per la diagnosi e il monitoraggio del rischio di frattura da fragilità.
  • MyCulture: Piattaforma di streaming in abbonamento che presenta opere cinematografiche in lingue regionali e minoritarie.
  • NExT: Sistema di trasporto intelligente avanzato basato su flotte di veicoli elettrici modulari.
  • Partitalia: Produce e commercializza smart card, tag, lettori RFID e soluzioni IoT.
  • Powandgo: Piattaforma che connette utenti privati e attività commerciali con colonnine di ricarica per auto elettriche.
  • Protom Robotics: Sviluppa robot che supportano l’interazione sociale in contesti di cura, formazione e assistenza.
  • REair: Elimina lo smog e purifica l’aria inquinata delle grandi città impiegando una tecnologia innovativa basata sul principio della fotocatalisi. Attraverso l’utilizzo di coating fotocatalitici trasparenti e inodore che non alterano il colore e l’aspetto delle superfici, si possono abbattere microrganismi nocivi e NOx.
  • SAM: Piattaforma di supporto alle decisioni per l’agricoltura, incrocia dati da droni, stazioni agro-meteorologiche e satelliti per ottimizzare le risorse e fornire indicazioni precise su irrigazione, trattamenti e fertilizzazione.
  • Searcode: Ha creato Coverride, una cover per smartphone con display LCD personalizzabile con animazioni, video ed NFT. Le raffigurazioni possono essere modificate tramite app.
  • Skyproxima: Offre soluzioni per l’Advanced Air Mobility (AAM) con velivoli all’avanguardia che integrano biometria, blockchain e intelligenza artificiale. Applicazioni in agricoltura, logistica, medicina d’urgenza, e futuri servizi on-orbit e missioni lunari e marziane.
  • SnapAll: Software intelligente di monitoraggio dei cantieri in tempo reale che semplifica l’implementazione di tecnologie dell’industria 4.0 rendendole accessibili a proprietari di case, imprese edili e investitori immobiliari. La piattaforma si integra con qualsiasi telecamera esistente connessa a Internet, consentendo una supervisione del progetto direttamente dal proprio smartphone attraverso timelapse automatici e report intelligenti.
  • Sport Business Lab Consultancy: Osservatorio sportivo che aiuta utenti e imprese a trovare facilmente dati sul mercato sportivo. Tecnologia che integra diversi database in un’unica piattaforma, permettendo agli utenti di ottenere informazioni attraverso dati longitudinali ed interdisciplinari.
  • Sunspeker: Crea rivestimenti estetici per pannelli solari, preservandone l’efficienza e permettendo l’applicazione di affissioni pubblicitarie.
  • Tecnojest: Fornisce soluzioni ICT per la comunicazione tra persone e cose. Piattaforma hardware e software denominata O²IP che offre servizi per dispositivi a basso consumo per retail, ospedali, banche, città, industrie.
  • The Meter: Tool automatizzato per la misurazione di spazi chiusi. Grazie a una combinazione di laser e accelerometri, il dispositivo può riprodurre una rappresentazione grafica degli spazi direttamente in digitale durante la misurazione.
  • The Nemesis: Metaverso open-world sviluppato da Undo Studios, ibrida esperienze online tradizionali e immersive, offrendo uno spazio virtuale in cui l’utente può navigare sulla base dei propri interessi.
  • The Thinking Clouds: Greenia è una piattaforma AI di microlearning e comunicazione che fornisce pillole formative in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. La piattaforma permette di progettare e distribuire in modo automatizzato corsi formativi interattivi, arricchiti da tutor digitali ed esperienze di realtà aumentata (AR).
  • TMP Group: Musa è una piattaforma di NFT che aumenta le opportunità per i brand di integrare gli NFT nella loro strategia digitale. Operando sulla blockchain Algorand, a impatto zero in termini di emissioni, Musa è un marketplace sostenibile, che permette ai brand di personalizzare le strategie in base ai profili dei clienti e ai propri obiettivi di marketing specifici.
  • Travel Verse: Applica il concetto di gaming all’industria dei viaggi, permettendo agli operatori di affiancare esperienze di gioco e VR ai classici video e foto. Strutture fisiche come hotel o monumenti, ambientazioni più ampie come isole o oasi, esperienze come immersioni o sci, vengono ricreate virtualmente.
  • Truesense: Sviluppa software AI per sensori UWB (Ultra Wide Band) alla base di diversi dispositivi IoT. I sensori UWB offrono performance elevate e consumi più efficienti, in contesti d’uso che vanno dal monitoraggio di persone che ricevono assistenza domestica, al tracciamento dei veicoli.
  • Visual Note: Ha realizzato uno strumento per facilitare l’apprendimento della chitarra: un “nastro” di led che si applicano sulla tastiera della chitarra, e che si illuminano in corrispondenza del tasto da premere, man mano che il brano viene suonato. Il dispositivo si collega e gestisce tramite app.
  • Vitrum Design: Realizza interruttori e dispositivi di design per la domotica, incrociando l’uso di materiali pregiati con versatilità, efficienza e facilità d’uso. La serie Cloud trasforma un impianto elettrico di tipo tradizionale in uno domotico, permettendo di gestire luci, avvolgibili, temperatura sia dai comandi che da app. Implementazioni più capillari vengono realizzate con il sistema cablato KNX.

Commenti