HomeInternational Banking News

Bando alle illusioni in politica estera

Bando alle illusioni in politica estera

PAOLO RAFFONE, (Responsabile Nazionale del Dip. Interesse Nazionale Italiano nelle Politiche e Strategie Internazionali - Liberaldemocratici I

Cresce la tensione tra Serbia e Kosovo
L’ ora della politica
Energia green per l’ Italia

PAOLO RAFFONE, (Responsabile Nazionale del Dip. Interesse Nazionale Italiano nelle Politiche e Strategie Internazionali – Liberaldemocratici Italiani) ci riporta ad un bagno di realtà: “bando alle illusioni in politica estera! L’articolo, inquadra la politica Internazionale paete dal 2014 anno dell’inizio delle due più grandi operazioni di politica estera e di sicurezza dell’Unione europea in Europa e in Africa, concertate con gli Stati Uniti d’America nel quadro della cooperazione euro-atlantica e della NATO, un mix di strategia americana (contenimento) ed europea (stabilizzazione). L’articolo arriva ai fatti recenti del Niger e del Sahel. Quindi si sofferma, mettendo al bando le apparenze, al nocciolo del problema: l’Italia , oltre le perizioni di principio, è davvero in grado di proteggere sul serio i propri interessi nazionali? Ecco 4 essenziali punti di riflessione:

1)Prima di tutto la politica estera e la tutela dell’interesse nazionale non possono essere di parte, sono nazionali e vanno concertati con il concorso di tutti!

2)Moderare il linguaggio, come ha fatto la Premier, da populista-demagogico a moderato è un buon segno ma non è sufficiente a garantire davvero gli interessi nazionali.

3)Su come operare, si può prendere d’esempio proprio gli Stati Uniti o la Francia o la Germania che nell’alveo della medesima alleanza atlantica sanno perseguire fattivamente i loro interessi.

4) Quanto al tanto discusso Memorandum Italia-Cina è un falso problema: basti pensare che gli Stati Uniti hanno un intercambio commerciale con la Cina dieci volte superiore a quello italiano e che la Francia e la Germania lo hanno di almeno 4-5 volte superiore a quello italiano. Infatti, finanche il Corriere della Sera titola che Biden non ha neppure menzionato “la Cina” alla Meloni……

Sono ben altre le questioni da affrontare per tutelare, oltre le intenzioni a parole, gli interessi nazionali….Paolo Raffone invita a fare i compiti a casa!

Fonte: Linkedin
A cura di Paolo Raffone

Commenti