HomeInternational Banking News

L’oro è il re indiscusso dei metalli preziosi

L’oro è il re indiscusso dei metalli preziosi

Rinnovabili: boom di investimenti nel 2015
Correlazioni e settori: dove conviene investire con tassi in rialzo?
Pnrr: inflazione e recupero di autonomia strategica

oro-metalli-preziosiAlcuni giorni fa, afferma Carlo Vallotto, commentando il trend del metallo prezioso con un collega di base a Wall Street, concordavamo nel definire questo “mercato straordinario”. E’ una visione che naturalmente tutti possono comprendere, ma soprattutto chi lo sente veramente e lo ha nel sangue.

Venerdì della scorsa settimana è stato da manuale: una lettura dei Non Farm Payrolls‬ nettamente inferiore a qualsiasi aspettativa e il prezzo dell’oro è schizzato al rialzo di ben 33 dollari (fonte: Activtrades CFD Gold Price) in pochi minuti arrivando fino a 1.244 dollari l’oncia. Un bel rialzo che ha rimesso in gioco il metallo, scivolato nelle scorse sedute sotto la trend-line di lungo periodo, infrangendo un supporto molto importante.
Ora il supporto di maggiore rilevanza per un corretto avanzamento del trend è situato in area 1.240 dollari. Al di sotto potremmo rivedere il prezioso nuovamente in area 1.210-1.220, ma al momento sembra ben impostato.

Analizzare i mercati in questo particolare periodo storico è cosa estremamente complessa e nonostante un corretto approccio analitico, ci si potrebbe trovare di fronte ad uno scenario completamente diverso. Lo spauracchio di quattro rialzi del costo del denaro da parte della Fed‬, sembra essere stato ridimensionato notevolmente. Ora la principale incognita per gli operatori finanziari è il referendum sulla Brexit‬. E fa molta paura. Anche se personalmente credo che i giochi di potere siano già stati fatti e sia pertanto difficile pensare ad un’uscita totale della Gran Bretagna dagli affari economici Europei.

oro-9-giugno

Carlo Vallotto per ActivTrades.

Fonte: doveinvestire.com

Commenti