HomeProblemi sociali

I difetti sono la nostra battaglia

I difetti sono la nostra battaglia

La battaglia contro il “grinch”: dentro noi stessi
La congiura inesistente dello schwa
La “battaglia” Usa e Cina per Taiwan

Guardarsi allo specchio e vedere i nostri difetti a volte, fa male e ci rendiamo conto e pensiamo di essere quelle persone, ma in realtà i difetti non rappresentano la nostra personalità.

Ad esempio, quando abbiamo i brufoli tendiamo a nasconderli per paura delle critiche, che potrebbero giungere dalle persone, dunque per paura copriamo i nostri difetti che, molto spesso rappresentano la nostra forza, ciò che ci valorizza meglio, perché sono le nostre cicatrici di guerrieri.

Dobbiamo ammirarci allo specchio, guardarci come persone forti, che nella vita hanno dovuto lottare e quelle ferite rappresentano solo una parte della nostra battaglia.

Le maschere che possiamo indossare ci possono aiutare a sentirci più forti e valorosi e ci proteggono dal giudizio costante delle altre persone, che non capendo la nostra situazione ci umiliano guardando solo i nostri difetti e non i nostri pregi.

Penso invece, che i difetti non siano un ostacolo, ma al contrario dobbiamo vederli come, una lotta verso noi stessi.

Impariamo ad ammirare il meglio di noi come, fossimo “star” perché gli altri non sanno e non sapranno quanto valiamo e vedranno sempre solo quello, che vorranno vedere non i veri noi stessi che, siamo grandi guerrieri, dove ogni giorno dobbiamo vincere una battaglia.

I difetti rappresentano un valore e dobbiamo imparare a guardarci allo specchio e a ricordarci ogni giorno di quanto siamo belli con o senza maschera.

Di Monica e Tiziana Origgi

Commenti