HomeEuropean Banking News

Super-bonus per i Neet, l’istanza è duplice

Super-bonus per i Neet, l’istanza è duplice

Al via Idpay: piattaforma digitale per l’ erogazione dei bonus
Al via la Carta Giovani con sconti e agevolazioni: come usarla e dove usarla
Per le imprese del sud bonus da giugno

ARTIGIANATO LAVORO ARTIGIANALE VETRATA ARTISTICA A PIOMBO VETRATE ARTISTICHE VETRI VETRO LABORATORIO VETRARIO ARTIGIANO ARTIGIANI VETRAIO VETRAI APPRENDISTA

Via libera alla fruizione del super-bonus-occupazione. Imprese e professionisti che assumono o hanno assunto giovani Neet (tra il 1° marzo e il 31 dicembre), che stanno svolgendo o hanno svolto tirocini extracurriculari entro il 31 gennaio, hanno diritto a un premio il cui importo varia dai 3 mila ai 12 mila euro, fruibile in 12 rate mensili mediante conguaglio dei contributi dovuti all’Inps. Per ottenere il riconoscimento, occorre fare doppia istanza all’Inps: la prima di prenotazione e la seconda di conferma dell’incentivo.

Le assunzioni premiate. Il bonus spetta per le assunzioni a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, o con apprendistato professionalizzante, anche con una cooperativa di lavoro. L’assunzione può avvenire anche a part-time, purché con orario di lavoro non inferiore al 60% del normale. In favore dello stesso lavoratore l’incentivo può essere riconosciuto per un solo rapporto: una volta concesso, non è possibile richiederlo per una nuova assunzione (dello stesso lavoratore) effettuate dal medesimo o da altro datore di lavoro. Inoltre, il super bonus non spetta se, per lo stesso giovane, si è già fruito del bonus ordinario della Garanzia Giovani.

Quanto vale il super-bonus. L’importo è determinato dalla classe di profilazione del giovane (con essa si stima il grado di difficoltà del giovane nella ricerca di un’occupazione) che gli è stata attribuita all’iscrizione al programma Garanzia Giovani (si veda tabella). Il bonus è fruibile in 12 quote mensili di pari importo, mediante conguaglio con i contributi dovuti all’Inps. In caso di conclusione anticipata del rapporto, va proporzionato alla durata effettiva dell’occupazione. In ogni caso, l’incentivo viene riconosciuto dall’Inps nei limiti delle risorse stanziate, pari a 50 milioni di euro.

Fonte: italiaoggi.it

Commenti