HomeEuropa e economia

Arriva la “bozza Ruffini” sullo spesometro semplificato

Arriva la “bozza Ruffini” sullo spesometro semplificato

Dall’Agenzia delle Entrate chiarimenti sui Pir
Scadenza saldo Iva il 16 marzo: come pagare e rateizzare l’ importo
Truffe: occhio alle finte email su rimborsi e IVA dall’Agenzia delle entrate

E’ attesa per oggi la bozza del provvedimento predisposta dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, lo spesometro semplificato per l’invio delle fatture elettroniche. Ruffini aveva già preannunciato una drastica semplificazione di questo strumento ed anche delle procedure collegate. Partirà poi subito un confronto con le categorie prima del varo finale delle nuove norme. Slitta per questo la scadenza del 28 febbraio entro la quale dovevano essere trasmesse le fatture del secondo semestre 2017.
La bozza di provvedimento è il risultato del tavolo che era stato istituito appositamente al Ministero dell’Economia coordinato dal vice ministro Luigi Casero dopo l’esame delle nuove norme relative all’invio dei dati delle fatture. Dopo il taglio dei tempi per i rimborsi introdotto il primo gennaio scorso è il secondo provvedimento di Agenzia delle entrate che mira a semplificare le procedure anche alla luce delle difficoltà registrate dal canale web nel 2017.

 

fonte bankimpresa.com

Commenti