HomeCommunication & Tecnologies

Le vie del cuore

Le vie del cuore

Il dolore è la prigione dell’ oscurità
Primo trapianto con cuore di maiale geneticamente modificato
Un minuscolo cuore funzionante è stato creato in laboratorio

Raggiungere la vetta e poi cadere e questo, quello che succede spesso.

Ti accorgi che tutto ciò che avevi pianificato non era quello che volevi, ma poi le cose non sono così, improvvisamente tutto crolla e la vita ti porta verso fiumi che non ti eri reso conto che potessero esistere.

Ti rimane una scelta, accettare la derivazione del fiume o perderla? Molto spesso, la decisione è quella di prendere quel percorso che la vita ha tracciato per noi, ma dove ci può portare?

Questo non lo sapremo mai, fino a quando a un certo punto proveremo ad attraversare il ponte e a vedere, dove ci porta.  E’ facile giudicare chi ha paura, ma è difficile comprendere le sue scelte. A volte, dobbiamo accettarlo il fiume si è dirottato e non abbiamo altro da fare che seguire dove, ci porta e ci conduce, perché quel dirottamento potrebbe essere il cambiamento della nostra vita o addirittura la nostra svolta.

Non dobbiamo avere paura di cambiare tragitto perché la vita è come un gioco di giostre che si alzano e poi si abbassano per farci vedere il lato buono ma, anche il lato cattivo della vita quello, spietato che ti mangia dentro e ti toglie tutte le energie.

Ma comunque, dobbiamo imparare a convivere e ad accettare che più cerchiamo di pianificare, più invece la vita ci  mostrerà la via da percorrere, ma la cosa maggiormente da seguire è la via del nostro cuore, che è l’unico a poterci dare queste risposte.

di Monica Origgi

Commenti