HomeCommunication & Tecnologies

iPhone 8 si chiamerà iPhone Edition? Uscita posticipata e dubbi sulle caratteristiche

iPhone 8 si chiamerà iPhone Edition? Uscita posticipata e dubbi sulle caratteristiche

La Russia lancia il drone subacqueo (UUV) Sarma per le operazioni sotto i ghiacci
Google, app permette a disabili uso telefono con il volto
La pianta del futuro che può crescere (quasi) ovunque

L’uscita del più importante smartphone Apple di quest’anno, ossia iPhone 8, è stata posticipata. Secondo le ultime indiscrezioni, mentre iPhone 7s e 7s Plus verranno lanciati sul mercato a poche settimane di distanza dal loro annuncio, la casa di Cupertino potrebbe posticipare la commercializzazione di iPhone 8 almeno fino a novembre. Ciò a causa del lettore d’impronte digitali personalizzato, che verrà prodotto in grandi volumi solamente da settembre; tale situazione costringerebbe Apple a spostare la data di lancio del modello per il decimo anniversario (il primo iPhone risale al 2017) di diverse settimane rispetto alla consueta finestra di fine settembre. Inoltre, le sue caratteristiche, ad oggi, sono tutt’altro che confermate.

Stando al blog giapponese Mac Otakara, molte delle cose che sono state dette a riguardo di iPhone 8 in questi mesi potrebbero non concretizzarsi nel modello finale. Ad esempio, la possibilità che usi l’USB-C (ipotesi già smentita dall’analista Ming-chi Kuo) e l’idea che possa adottare un design a schermo intero senza il tasto fisico Home. Questi sono solamente prototipi che Apple sta valutando per testare le funzionalità e l’effettiva disponibilità sul mercato dei vari componenti.

Poche cose sono certe a questo punto: la ricarica wireless, la doppia fotocamera (già parte di iPhone 7 Plus) e l’ampio schermo da oltre 5 pollici. iPhone 7s e 7s Plus si affideranno a misure ormai consolidate nel catalogo Apple: 4,7 e 5,5 pollici. iPhone 8, invece, dovrebbe sfruttare un ampio schermo da 5,8 pollici, forse curvo (ma anche questa caratteristica viene messa in dubbio). Dello spazio totale, 5,15 pollici potrebbero essere effettivamente utilizzabile dalla Home e dalle applicazioni; il resto sarebbe composto dai tasti virtuali di navigazione e dal tasto Home (a questo punto, dire se sarà virtuale o fisico è ancora difficile).

 Un compromesso tra la Touch Bar dei MacBook Pro 2016 e i tasti virtuali disponibili sulla maggior parte degli smartphone Android e Windows. Tutto è ancora in fase di valutazione e, secondo i ben informati, Apple non avrebbe ancora finalizzato le caratteristiche del modello che debutterà sul mercato in autunno.

Il suo nome finale potrebbe essere “iPhone Edition”, sulla falsa riga di Apple Watch Edition, ossia il modello di fascia più alta della gamma di smartwatch dell’azienda. Tale nomenclatura andrebbe di pari passo con un prezzo più alto della media dei “melafonini”: si parla di oltre 1.000 euro per il prezzo base.

Apple sembra ancora incerta su quale sia il “fattore wow” del suo iPhone 8, che celebrerà dieci anni dal lancio del primissimo modello, che allora cambiò completamente il modo di vedere un cellulare. Ad oggi, i concorrenti hanno fatto grandi passi in avanti e gli iPhone, sebbene ancora una grande arma nel portfolio della società, non sono più il punto di riferimento che erano alcuni anni fa. Guardiamo LG G6 o Samsung Galaxy S8, per esempio: smartphone ben disegnati e accattivanti. Per di più, i tanti “jolly” che Apple sta valutando sono già presenti sul mercato da anni, dallo schermo curvo (usato la prima volta da Galaxy Note Edge nel 2014) alla ricarica wireless (che risale al 2012 con i Nokia Lumia). Un fuoco incrociato che potrebbe risultare in un iPhone davvero “wow” solamente per i fedelissimi.

 

it.ibtimes.com

Commenti