HomeBanche per L'impresa

Btp Valore: Il Mef annuncia seconda emissione, novità cedole

Btp Valore: Il Mef annuncia seconda emissione, novità cedole

BTP Valore, pronto il bis. Il Mef annuncia la seconda emissione: la grande novità sulle cedole e i dettagli sul premio di fedeltà, sulla scadenza e su

Il titolo Monte dei Paschi di Siena torna in borsa
Mef. Fabbisogno 2017 a 53 mld
Mef: “L’intento è superare una crescita dell’1,5% nel 2017-20119”

BTP Valore, pronto il bis. Il Mef annuncia la seconda emissione: la grande novità sulle cedole e i dettagli sul premio di fedeltà, sulla scadenza e sulle date in cui i piccoli risparmiatori potranno sottoscrivere il titolo di stato dedicato esclusivamente ai retail.

Il governo Meloni torna alla carica con il BTP Valore, dopo il grande successo della prima edizione lanciata dal 6 giugno al 9 giugno.

I piccoli risparmiatori e investitori retail italiani hanno risposto di fatto con entusiasmo all’appello del governo italiano e della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni in primis, ‘più titoli di stato nelle mani degli italiani’: un appello che la premier aveva lanciato già nei primi mesi del suo esecutivo, scatenando un dibattito molto acceso tra politici ed economisti.

Fin da subito, diverse erano state le indiscrezioni che avevano anticipato il lancio di un nuovo BTP, inizialmente indicato come BTP autarchico, BTP sovranista o BTP patriottico, visti i desiderata di Giorgia Meloni, volti a far partecipare i risparmiatori italiani al debito pubblico italiano in misura maggiore.

L’obiettivo del governo Meloni di attrarre il numero più alto possibile di italiani alla partecipazione del debito pubblico era stato chiarito già con le Linee Guida della Gestione del Debito Pubblico in Italia :

“Come noto il Tesoro da diversi anni persegue una politica di gestione del debito finalizzata tra l’altro ad ampliare il coinvolgimento dei piccoli investitori al dettaglio, che hanno la possibilità o necessità di investire somme anche contenute, nella detenzione diretta di titoli di Stato”.

BTP Valore, in arrivo la seconda emissione: le date e la grande novità

Oggi, il nuovo grande annuncio del Mef, che ha comunicato la seconda emissione del titolo di stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali e affini (il cosiddetto mercato retail).

L’emissione partirà nei primi giorni di ottobre, ovvero lunedì 2 ottobre, per concludersi venerdì 6 ottobre (fino alle ore 13), salvo chiusura anticipata.

Il Mef ha annunciato anche una grande novità:

“La novità di questa nuova emissione del BTP Valore è che, per la prima volta con un titolo di Stato, i risparmiatori riceveranno cedole trimestrali che saranno calcolate sulla base di tassi prefissati e crescenti nel tempo (il cosiddetto meccanismo step-up). Il 29 settembre verranno comunicati i tassi minimi garantiti, congiuntamente al codice ISIN che identifica il titolo”.

Il nuovo BTP Valore, ha reso noto il Tesoro, avrà una durata di 5 anni e un extra premio finale di fedeltà per chi lo acquista durante i giorni di collocamento e lo detiene fino alla scadenza, la cui entità verrà comunicata nei prossimi giorni.

Come per la precedente emissione, il titolo di stato potrà essere acquistato esclusivamente dai piccoli risparmiatori attraverso il proprio home banking, se abilitato alle funzioni di trading online, o rivolgendosi al proprio referente in banca o all’ufficio postale presso cui si possiede un conto corrente con il conto deposito titoli.

BTP Valore: l’investimento minimo, la tassazione e le banche dealers

Di seguito altre caratteristiche del BTP Valore comunicate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze:

  • L’investimento potrà partire da un minimo di 1.000 euro, avendo sempre la certezza di veder sottoscritto l’ammontare richiesto.
  • Il titolo di Stato potrà essere acquistato alla pari (prezzo pari a 100) e senza commissioni durante i giorni di collocamento.
  • Sul BTP Valore si applica la consueta tassazione agevolata per i titoli di Stato pari al 12,5% e l’esenzione dalle imposte di successione, su cedole e premio fedeltà.
  • I sottoscrittori, come sempre, potranno cedere interamente o in parte il titolo prima della sua scadenza, senza vincoli e alle condizioni di mercato.
  • Il capitale sottoscritto è garantito a scadenza.
  • Il collocamento avrà luogo sulla piattaforma MOT (il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana) per il tramite di due banche dealers: Intesa San Paolo S.p.A. e Unicredit S.p.A.

I risultati della prima emissione

Al di là delle polemiche nate con l’appello del governo Meloni, i risultati della prima emissione del BTP Valore hanno battuto le stime più ottimistiche confermando, parola del Mef,  il “risultato più elevato di sempre in termini di valore sottoscritto, ma anche per numero di contratti registrati, in un singolo collocamento di titoli di Stato per i piccoli risparmiatori (retail)”.

Di conseguenza, il governo Meloni ha pensato bene di lanciare una nuova e seconda emissione, nella speranza di replicare il successo del primo lancio.

Nella prima emissione, l’importo complessivamente sottoscritto era stato superiore ai 18 miliardi di euro, per la precisione pari a “18.191,090 milioni di euro, a fronte di 654.675 contratti conclusi”, in base a quanto reso noto dallo stesso Tesoro.

Fonte: Finanzaonline.com

Commenti