HomeBanche d'Italia

Piazza Affari: in rialzo grazie alle banche, rally di Unicredit

Piazza Affari: in rialzo grazie alle banche, rally di Unicredit

Fonte: finanza.lastampa.it Valori in rialzo per la Borsa di Milano, mentre il resto di Eurolandia viaggia sulla parità. A spingere Piazza Affari so

Leonardo balza in Borsa in scia alla promozione di Goldman
Pil Italia: stime viste al rialzo
Airbus si impenna grazie allo shopping dell’americana Indigo (Wizz Air)

Fonte: finanza.lastampa.it

Valori in rialzo per la Borsa di Milano, mentre il resto di Eurolandia viaggia sulla parità. A spingere Piazza Affari sono le ottime performance delle banche, trascinate dal rally di UniCredit, dopo risultati trimestrali sopra le attese, la previsione di un utile netto 2024 sostanzialmente in linea con il 2023 e l’annuncio che da quest’anno introdurrà una politica di distribuzione ordinaria con un payout di almeno il 90% dell’utile netto.

Sul fronte macroeconomico: il morale degli investitori nella zona euro è migliorato per il quarto mese consecutivo a febbraio, secondo l’indice Sentix; l’economia della zona euro ha mostrato timidi segnali di ripresa all’inizio dell’anno, secondo l’indagine PMI; il surplus della bilancia commerciale tedesca è aumentato a dicembre.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,34%. Vendite diffuse sull’oro, che continua la giornata a 2.022,3 dollari l’oncia. Il petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,51% e continua a trattare a 71,91 dollari per barile.

Lieve calo dello spread, che scende a +159 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 3,83%.

Tra i mercati del Vecchio Continente nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, incolore Londra, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente, e senza slancio Parigi, che negozia con un -0,17%.

Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dello 0,86%, a 30.981 punti; sulla stessa linea, in rialzo il FTSE Italia All-Share, che aumenta rispetto alla vigilia arrivando a 33.116 punti. Sulla parità il FTSE Italia Mid Cap (-0,11%); con analoga direzione, senza direzione il FTSE Italia Star (-0,19%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, incandescente Unicredit, che vanta un incisivo incremento del 9,99%. Bilancio decisamente positivo per Intesa Sanpaolo, che vanta un progresso del 2,66%. Buona performance per BPER, che cresce del 2,45%. Sostenuta Banca MPS, con un discreto guadagno del 2,08%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Stellantis, che continua la seduta con -1,46%. Tentenna Tenaris, che cede l’1,26%. Sostanzialmente debole Inwit, che registra una flessione dell’1,17%. Si muove sotto la parità Telecom Italia, evidenziando un decremento dell’1,16%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Credem (+2,16%), Seco (+1,39%), Intercos (+1,03%) e Salcef Group (+0,87%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Danieli, che ottiene -3,92%. Vendite su Ariston Holding, che registra un ribasso del 2,07%. Seduta negativa per Fincantieri, che mostra una perdita dell’1,85%. Sotto pressione Digital Value, che accusa un calo dell’1,55%.

Commenti