HomePortualità e Marittimo

Riconoscere il lavoro usurante ai portuali

Riconoscere il lavoro usurante ai portuali

A cura di Monica Origgi Dalle quattro associazioni di categoria dei  datoriali portuali ANCIP ASSITERMINAL ASSOLOGISTICA ASSOPORTI FISE-UNIPORT, ar

Il radar Omega360 di Fincantieri NextTech completa i test a bordo della LPD San Marco
Il mondo del mare cerca nuovi professionisti
Egitto: avvia un maxi-progetto offshore da 1,8 miliardi

A cura di Monica Origgi

Dalle quattro associazioni di categoria dei  datoriali portuali ANCIP ASSITERMINAL ASSOLOGISTICA ASSOPORTI FISE-UNIPORT, arriva un grande di allarme, nel quale l’ età anagrafica si sta elevando di anno in anno, in un mercato del lavoro e organizzativo, attraverso il processo di digitalizzazione che sta arrivando, troppo lentamente. Le associazioni sindacali ANCIP ASSITERMINAL ASSOLOGISTICA ASSOPORTI FISE-UNIPORT, sono pronte a chiedere di inserire una norma nella legge di bilancio per riconoscere il lavoro degli operatori portuali, come usurante.

Ciò è dovuto prevalentemente, da una stagnazione nell’ operatività dei porti, conseguente alla situazione economica che si sta attraversando e dei consumi, infatti passata l’ euforia del 2022, post pandemia, l’ import e l’ export ( dove, circa l’ 80% transita per i nostri porti), sono tornati ai livelli pre 2019, a questo si aggiunge anche, l’ aumento dei costi: costi energetici, canoni concessori demaniali, rincaro delle attrezzature, incertezza per i prossimi anni e rallentamenti nella capacità di investimento a lungo termine. 

L’ età anagrafica degli operatori portuali è di circa 50 anni, è ovviamente questo incide sulla difficoltà del ricambio generazionale e di una formazione anche, sui temi della digitalizzazione, inoltre buona parte delle attività storiche e tipiche portano il lavoratore a essere reimpiegato in altre attività, difficilmente individuabili, a causa delle difficoltà del perdurare di lavori notturni, lavori in quota e fisici.

E’ necessario inserire il lavoro portuale come, lavoro usurante per permette un facile ricambio generazionale e per questo essere pronti ad affrontare le sfide future con una maggiore capacità di pianificazione e organizzazione lavorativa.

Commenti