HomeConstruction & Restructuring

Cina: autostrade, ferrovie e aeroporti nel nuovo piano quinquennale

Cina: autostrade, ferrovie e aeroporti nel nuovo piano quinquennale

A cura di Monica Origgi Pechino sta preparando un piano quinquennale di investimento, soprattutto nel campo delle infrastrutture di trasporto, infa

Le autostrade tornano pubbliche
Unioncamere-Uniontrasporti: all’Italia servono 247 opere infrastrutturali per 200 miliardi di euro
Telepass finalmente gratuito

A cura di Monica Origgi

Pechino sta preparando un piano quinquennale di investimento, soprattutto nel campo delle infrastrutture di trasporto, infatti, secondo il miele, i proventi saranno destinati principalmente alle autostrade, aeroporti, ferrovie ad alta velocità, rispetto lo scorso anno verranno migliorate, dopo i record visti nel 2022.

Questa iniziativa, rischia, però di mettere in crisi e di aumentare la dipendenza delle economie locali, ridotte al lastrico e piene di debiti dalle infrastrutture per la loro crescita, mentre il terreno e la vendita di immobili, rimane un mercato, che viene messo da parte, in precedenza fonte cruciale di reddito.

Il governo prevede di espandere le superstrade di competenza del governo centrale, fino a 130.000 kilometri , entro il 2027 e con un aumento dell’ 1% , rispetto al 2021, aggiungendosi alla più grande rete autostradale del mondo.

Una nuova autostrada, è stata inaugurata quest’ anno nella città di Wenzhou, nella provincia dello Zhejiang. La rete ferroviaria cinese gestita in regime di monopolio della società statale China State Railway Group, che si estendeva per 42.000 Km, è risultava essere la più grande al mondo. Il piano quinquennale prevede un ulteriore espansione del 26%, fino a raggiungere i 53.000 Km nel 2027. Verranno costituiti anche, altri aeroporti, portando il totale a circa 280 strutture dalle 254 censite lo scorso fine anno.

Questo piano permette di allargare a lungo termine, questo progetto pubblicato nel 2021 fino al 2035. Negli ultimi due anni le autostrade gestite a livello statale sono cresciute a un ritmo annuale compreso tra il 3 e il 4% , l’ alta velocità ferroviaria dal 5% al 21% e  gli aeroporti dall’ 1% al 3%.

Gli investimenti in immobilizzazioni per i trasporti hanno raggiunto la cifra di 3.800 miliardi di yuan nel 2022 e sono destinati a rimanere al rialzo , anche quest’ anno per via del piano quinquennale.

Però, la gestione di tutte queste infrastrutture si rivela più difficile del previsto.

Commenti