HomeMercati internazionali

Sterlina e Petrolio i protagonisti della scena finanziaria. I livelli operativi di oggi 11 luglio

Sterlina e Petrolio i protagonisti della scena finanziaria. I livelli operativi di oggi 11 luglio

People’s Bank Of China Draft Law Provides A Legal Basis For Digital Currency Electronic Payments (DC/EP) And Bans All Stablecoins Backed By Renminbi Reserves
Banche pesanti sul Ftse Mib. Buone e cattive notizie dall’Eba
Piazza Affari tenta il rimbalzo, Leonardo, Autogrill e Banco Bpm sotto i riflettori

sterlina-petrolio

Apertura delle Borse Europee con segno più dopo l’ottimo rialzo della Borsa di ‎Tokyo‬ dove l’indice Nikkei chiude con un +3,98% (maggior rialzo giornaliero negli ultimi 4 mesi), grazie alla pubblicazione dei dati incoraggianti dal mercato del lavoro Usa.

Il FtseMib‬ dopo aver raggiunto un rialzo dell’1% nei primi minuti di contrattazione, a metà mattina si riporta intorno alla parità. Anche per oggi massima attenzione al settore bancario, il più “colpito” nelle ultime settimane.

Nei mercati finanziari ancora protagonisti le valute e le commodities. In primo piano laSterlina, che scende sotto ai 1,290 sul dollaro. Perdere terreno anche l’euro ormai vicino ai 1,100 nei confronti della valuta stella e strisce.
Nel comparto delle commodities, scendono le quotazioni dell’oro dopo aver toccato i massimi di periodo la scorsa settimana. Scendono anche le quotazioni del petrolio, che dopo mesi ritornano sotto la soglia dei 45 dollari al barile.

In seguito i livelli operativi di oggi 11 luglio.

Analisi giornaliera sul cambio EUR/USD

Nella giornata di venerdì, l’euro è oscillato tra 1.1000 – 1.112 nei confronti del dollaro. Questa mattina la coppia di valute si trova a quota 1.1034.

Se l’euro rompe il livello di resistenza a 1.1108 – 1.1112, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare zona 1.1174 – 1.1176, se il trend continua, il prossimo livello importante è a 1.1228 – 1.1232.

Se invece l’euro scende sotto il supporto 1.0992 – 1.0988, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 1.0936 – 1.0934 e in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 1.0872 – 1.0868 sul dollaro.

Analisi giornaliera del cambio GBP/USD

Ancora debole la Sterlina nei confronti del dollaro dove nella giornata di venerdì il cambio è oscillato tra 1.2878 – 1.3017. Questa mattina la coppia di valute si trova a quota 1.2890 nei confronti del dollaro.

Se la sterlina inglese rompe il livello di resistenza tra 1.3018 – 1.3019, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare zona 1.3087 – 1.3087, se il trend continua, il prossimo livello importante è a 1.3157 – 1.3158.

Se invece la sterlina inglese dovesse scende sotto il supporto 1.2880 – 1.2879, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 1.2809 – 1.2809 e in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 1.2741 – 1.2740.

Analisi giornaliera dell’Oro

Durante la giornata venerdì, il prezzo dell’oro è oscillato tra 1335.15 – 1370.28, questa mattina il metallo prezioso si trova a quota 1359.06 dollari l’oncia.

Se l’oro rompe il livello di resistenza tra 1379.35 – 1383.89, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare 1392.38 – 1394.65, se il trend continua, il prossimo livello importante è a 1414.48 – 1419.02 dollari l’oncia.

Se invece il metallo prezioso scende sotto il supporto 1348.76 – 1344.22, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 1324.39 – 1322.12, in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 1313.63 – 1309.09 dollari l’oncia.

Analisi giornaliera del Petrolio

Il prezzo del petrolio nella giornata di venerdì è oscillato tra 44.74 – 45.93 dollari per barile. Questa mattina il future sul petrolio si trova a quota 44.78 dollari.

Se il petrolio rompe il livello di resistenza tra 45.73 – 45.79, l’obiettivo sarà quello di raggiungere e testare zona 46.42 – 46.46. Se il trend continua, il prossimo livello importante è a 46.92 – 46.98.

Se invece il petrolio scende sotto il supporto 44.60 – 44.54, cercherà di raggiungere il prossimo supporto a 44.08 – 44.04, in caso di ulteriore rottura, il trend al ribasso continuerà verso 43.41 – 43.35 dollari al barile.

 

fonte Dove Investire

Commenti