HomeLa Riflessione

ROMA (POLI), GIULIA PORZIANI ELETTA BABY SINDACA DELLA CITTÀ

ROMA (POLI), GIULIA PORZIANI ELETTA BABY SINDACA DELLA CITTÀ

Giulia ha undici anni, frequenta la prima media dell’Istituto Comprensivo “Gallicano nel Lazio”, plesso di Poli, ed è stata eletta sindaca del Con

“Il pesto dei piccoli “ a Genova riunisce i bimbi del mondo
Mostrare la lingua in Tibet
Scoperta una prima correlazione fra il consumo di bevande zuccherate da parte dei bambini e il loro rendimento scolastico

Giulia ha undici anni, frequenta la prima media dell’Istituto Comprensivo “Gallicano nel Lazio”, plesso di Poli, ed è stata eletta sindaca del Consiglio comunale dei bambini e delle bambine durante le elezioni del 21 dicembre scorso.

La seduta d’insediamento è prevista per VENERDI’ 18 MARZO alle ORE 11,30 presso la PALESTRA DELLA SCUOLA alla presenza dei ragazzi, degli insegnanti e del dirigente scolastico.

Il progetto, proposto da diverso tempo dalla vicensindaca Barbara Cascioli e rimandato a causa della pandemia, è stato ben accolto dal preside e dal collegio dei docenti, e ha entusiasmato anche i genitori, lieti della significativa opportunità offerta ai ragazzi di fare l’esperienza dell’esercizio elettorale, esprimendo la personale preferenza ai programmi presentati e scegliendo il candidato da eleggere.

Due le liste in gara: “Aiuto per il futuro”, candidato sindaco Alessandro Porziani, e “I love Poli” della candidata Giulia Porziani, eletta con ben 44 voti su 78 votanti.

Di Giulia, nonostante la mascherina, emergono due grandi occhi neri coraggiosi e un carattere intraprendente. “Mi sono candidata – chiarisce – perché sapevo che potevo farcela. Sono emozionata, ma mi sento all’altezza del ruolo e credo di avere le capacità per amministrare”. Segue spesso il telegiornale ed è sempre stata sensibile ai problemi della scuola, dell’ambiente e dei ragazzi della sua età.

Quasi sparisce, appena prende posto sul grande scranno del primo cittadino, ma non si perde d’animo e alla domanda qual è la prima proposta che sottoporrà in Consiglio, dopo una breve riflessione, spiega: “Il Covid ci ha tolto molte libertà. Ora siamo ancora a distanza e non possiamo incontrarci più come prima. Ecco perché desidero tenere sempre aperti i campetti dell’Orziere. In questo modo i ragazzi possono tornare a socializzare, a stare vicino. Inoltre, mi piacerebbe proporre delle iniziative per lo sviluppo economico del nostro paese”.

La vicesindaca Barbara Cascioli ha auspicato che tutti i ragazzi mantengano lo stesso entusiasmo e lo stesso impegno dimostrati nel corso della campagna elettorale.

Dal canto suo, il sindaco Federico Mariani ha sottolineato l’importanza dell’esperienza del Consiglio comunale dei bambini e delle bambine e ha garantito la disponibilità ad ascoltare e accogliere le loro richieste assicurando l’appoggio dell’Amministrazione nelle varie iniziative che saranno promosse.

Commenti