HomeItalian Enterprises

L’Azerbaijan farà felice Leonardo

Secondo quanto rivela il Sole 24 Ore, la prossima settimana una delegazione azera è in arrivo a Roma per firmare alcuni accordi, tra cui quello per la fornitura di due velivoli da trasporto militare multiruolo C-27J di Leonardo

L’Azerbaijan farà felice Leonardo

Fonte: Startmag.it Dovrebbe, infatti, arrivare la settimana prossima in Italia una delegazione da Baku per la firma di alcuni accordi, tra cui, sec

Eni completa l’acquisizione di Neptune
Firmato l’accordo di rinnovo del contratto integrativo aziendale Leonardo
Le tecnologie per il futuro del volo verticale nel nuovo numero di POLARIS

Fonte: Startmag.it

Dovrebbe, infatti, arrivare la settimana prossima in Italia una delegazione da Baku per la firma di alcuni accordi, tra cui, secondo quanto risulta al Sole 24 Ore, figurerebbe quello per la fornitura di due C-27J realizzati dal gruppo guidato da Roberto Cingolani” riferisce il quotidiano confindustriale.

I rapporti tra Baku e Roma sembrano più stretti che mai. “La sigla della commessa sarebbe il frutto del lungo ed efficace lavoro del tavolo tecnico tra il ministero della Difesa italiano e la controparte azera che ha consentito di allargare i rapporti commerciali spostando il baricentro verso l’industria della difesa. Un baricentro che, come noto, è attualmente legato soprattutto all’energia” aggiunge il Sole 24 Ore.

Senza dimenticare che lo scorso 18 febbraio l’ex ad di Leonardo, Alessandro Profumo, ha incontrato il Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian Ilham Aliyev a margine della conferenza sulla Sicurezza di Monaco. In quell’occasione il capo dello Stato azero ha sottolineato che l’Italia è il partner più stretto dell’Azerbaijan nell’Unione Europea, aggiungendo che il suo paese attribuisce un peso particolare alla cooperazione con Leonardo.

Non va dimenticato tuttavia che l’Azerbaijan aveva già espresso interesse per il velivolo M-346 del colosso della difesa e aerospazio italiano (con una lettera d’intenti siglata tra Roma e Baku nel 2020), di cui, per ora, non si è saputo più nulla.

LEONARDO IN AZERBAIJAN

Come ricorda AresDifesa, “La cooperazione tra Baku e Leonardo è iniziata nel 2012 con l’accordo tra AugustaWestland e l’Azerbaijan Airlines per la fornitura di 10 elicotteri”.

Inoltre, nel 2017 Leonardo ha firmato a Baku un’intesa con SOCAR, la società petrolifera dell’Azerbaijan che guida la costruzione del gasdotto Southern Gas Corridor. Obiettivo dell’accordo era incrementare la sicurezza fisica e cyber delle infrastrutture per gli approvvigionamenti energetici e garantire maggiore efficienza alle attività della società azera.

L’INTERESSE PER IL VELIVOLO M-346

Dopodiché, nel 2020 Roma e Baku hanno firmato la lettera d’intenti che ha aperto alle trattative con Leonardo per l’acquisizione del sistema di addestramento M-346.

L’interesse dell’Azerbaigian per il velivolo italiano risalirebbe al 2017, quando Leonardo mostrò al paese l’M-346 presso una base aerea locale. Già nel 2018 alcune fonti avevano annunciato la firma del contratto tra i due paesi, ma nessuna conferma ufficiale era mai arrivata. Né tantomeno una comunicazione ufficiale dell’acquisizione dei velivoli M-346 dopo la lettera d’intenti siglata ormai tre anni fa.

L’INCONTRO TRA E PROFUMO

A margine dell’incontro con il presidente azero lo scorso febbraio, l’ex ad di Leonardo Profumo aveva dichiarato di essere pronto a dare il suo contributo alla cooperazione Italia-Azerbaigian basata sulla partnership strategica tra i due Paesi. Profumo ha ribadito anche che la cooperazione con l’Azerbaigian è già presente in una varietà di campi e ha espresso interesse ad espandere ulteriormente la cooperazione nell’industria della difesa. Stessa volontà manifestata dal presidente Ilham Aliyev.

LE CARATTERISTICHE DEL VELIVOLO C-27J DI LEONARDO

E ora, secondo il Sole 24 Ore, l’Azerbaijan sarebbe interessato a due esemplari del velivolo C-27J Spartan.

Leonardo realizza velivolo da trasporto tattico presso il sito produttivo di Torino Caselle.

Il C-27J è “considerato come la soluzione più efficace di trasporto militare multiruolo nella sua classe dimensionale ed è stato impiegato nei più sfidanti contesti operativi, dalle altitudini delle Ande fino all’Afghanistan” sottolinea il Sole 24 Ore.

Diversi paesi hanno ordinato il velivolo di Leonardo per le proprie forze armate tra cui la Slovenia (tramite accordo G2G), la Grecia, la Romania, la Bulgaria e gli Stati Uniti.

Proprio lo scorso marzo Leonardo e la Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità (Armaereo) del Ministero della Difesa hanno firmato un contratto per un importante step di aggiornamento della flotta dei C-27J Spartan in dotazione all’Aeronautica Militare.

 

 

Commenti