HomeFood & Beverage

Ricci di mare, in Sardegna un progetto di ripopolamento

Ricci di mare, in Sardegna un progetto di ripopolamento

Nel golfo di Alghero è partito un progetto pilota per il ripopolamento nel mare sardo dei ricci di mare. Lo annuncia sulla sua pagina Facebook l'ammir

Land grabbing: il furto della terra a opera del Nord del mondo
Biodiversità, un’alimentazione più ricca di vegetali può salvarla
Allevare libellule in balcone o giardino non è una pazzia perché risolvi un problema davvero sgradevole

Nel golfo di Alghero è partito un progetto pilota per il ripopolamento nel mare sardo dei ricci di mare. Lo annuncia sulla sua pagina Facebook l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi. La Fondazione Imc di Torre Grande ha rilasciato circa un milione di larve di ricci di mare (linkoristano.it) per far sì che nei prossimi anni i mari della Sardegna tornino ad essere ricchi di questi organismi marini invertebrati che a causa della loro prelibatezza, sono sempre più ricercati e a rischio di estinzione.

“In realtà – scrive De Giorgi – da novembre del 2021 e fino al 2025 la Regione Sardegna ha deciso di vietare la pesca dei ricci di mare per garantire un periodo di riposo della specie e favorirne il ripopolamento che, purtroppo, non c’è stato. Una delle cause potrebbe essere la pratica scorretta dei pescatori di frodo, alimentata anche dalle richieste insistenti dal mondo della ristorazione. Ci tocca sperare – conclude De Giorgi – che con questo nuovo progetto la situazione inizi a migliorare per i nostri piccoli amici marini”.

 

Fonte: infomazionimarittime.com

Commenti