HomeFood & Beverage

Bere caffè è nocivo per la salute: la dura verità secondo la scienza

Per anni i medici hanno consigliato di non bere caffè perché potrebbe aumentare il rischio di malattie cardiache e arrestare la crescita.

Bere caffè è nocivo per la salute: la dura verità secondo la scienza

Catturata l’impronta del cervello
Il metabolismo non rallenta con l’età: lo studio su Science. Fagnani: “È genetico. Sono le abitudini a cambiare”
World Vegetarian Day: e se diventassimo tutti vegetariani?

La ricerca dei medici era nata dal timore che le persone potessero diventare dipendenti dall’energia fornita da alte quantità di caffeina, portandole a desiderare sempre più caffè man mano che diventavano tolleranti a quantità più elevate di caffeina.

Gli esperti temevano anche che il caffè avesse effetti dannosi sull’apparato digerente, il che poteva portare a ulcere allo stomaco, bruciori di stomaco e altri mali.

Bere caffè è nocivo per la salute?

 

La preoccupazione è derivata da studi fatti in passato, negli studi sono stati messi a confronto i bevitori di caffè con i non bevitori, circa problemi di salute, come i problemi di cuore e la mortalità. Dagli studi è emerso che i bevitori di caffè, apparivano stare peggio.

In seguito si è scoperto che il caffè non era del tutto da biasimare. In diversi studi eseguiti, non sempre venivano controllati molti altri fattori che potrebbero essere responsabili della cattiva salute, come il fumo, il bere e la mancanza di attività fisica.

Gli effetti sull’organismo

Una delle componenti nutrizionali primarie del caffè è sicuramente la caffeina, che vanta proprietà importanti, quali:
  • facilitare la digestione grazie al suo effetto stimolante sulla secrezione gastrica e su quella biliare ;
  • effetto tonico e di stimolo sia sulla funzionalità cardiaca che nervosa;
  • effetto lipolitico, poiché favorisce il dimagrimento, in quanto stimola l’impiego dei grassi e la termogenesi, aumentando la quantità di calorie bruciate.
Inoltre il caffè se assunto in dosi massicce tende a sopprimere l’appetito.

Quando il caffè è sicuro?

Nel caffè sono presenti anche sostanze dalle spiccate proprietà antiossidanti, antimutagene ed antinfiammatorie, che non possono però compensare il rischio che proviene da un eccessivo consumo di caffè.
Per andare sul sicuro e godere solo dei benefici del caffè, esiste un
limite ragionevole nell’assunzione della bevanda che si aggira sui circa 300 milligrammi di caffeina al giorno.
Quindi il limite generalmente fissato è di tre tazzine di espresso al giorno per quanto riguarda le donne. Per gli uomini con una costituzione robusta, il limite è fissato a quattro tazzine al giorno.
Le donne incinta dovrebbero limitare al massimo il consumo di caffè, poiché dosi significative di caffeina sono pericolose per la salute del feto.
E bene ribadire che il caffè può essere causa o far peggiorare problemi quali: irrequietezza, insonnia e nervosismo, dare nausea e vomito oltre portare a diversi disturbi di stomaco, accelerazione della frequenza cardiaca o altre patologie.
Fonte: Quotidiano.it

Commenti