HomeFinanziamenti

Accordo Bper Banca con Confindustria Trento per credito a imprese

Accordo Bper Banca con Confindustria Trento per credito a imprese

Nel 2021: cercano sicurezza e liquidità che cresce di 110 miliardi sui conti correnti
Covid, per ogni italiano il sostegno statale è stato pari a 1.858 euro
Rigenerare i borghi con la biodiversità: “La transizione ecologica punta al buen vivir”

Firma accrodo BPER-Conf.TN

Confindustria Trento e Bper Banca hanno raggiunto un nuovo accordo di collaborazione finalizzato al supporto delle aziende sul fronte dell’accesso al credito. I finanziamenti, spiegano l’istiuto di credito e l’associazione trentina degli imprenditori, rientrano nel più vasto programma di facilitazioni alle imprese previsto in sede europea dal Piano Junker e si avvalgono pertanto della garanzia Fei (Fondo Europeo per gli Investimenti).

Il presidente degli industriali trentini Giulio Bonazzi e il responsabile della Direzione Territoriale Lombardia e Triveneto di Bper Banca Giancarlo Guazzini hanno espresso la loro “soddisfazione” per il raggiungimento della nuova intesa. “La sottoscrizione dell’accordo -ha spiegato Bonazzi- rientra nel più ampio piano di iniziative messe in campo da Confindustria Trento per sostenere le imprese associate nell’accesso al credito”. “Siamo convinti che questa nuova intesa possa offrire alle aziende un ampio panorama di forme tecniche per rispondere a una molteplicità di esigenze, e in particolare per sostenere gli investimenti in ricerca e innovazione” ha aggiunto.

“L’avvio di questa collaborazione – ha sottolineato Guazzini – rappresenta un’importante opportunità per Bper Banca e testimonia l’attenzione che il nostro Istituto riserva alle attività imprenditoriali dei territori che presidia”. “È nostra intenzione, infatti, -ha proseguito- poter incrementare in maniera decisiva la collaborazione con le imprese locali, supportandole in tutte l’attività necessarie a migliorare la loro competitività. Siamo fortemente convinti che questa sia la strada giusta per rilanciare la nostra economia”.

 

fonte Adnkronos

Commenti