HomeEuropean Start Up

Finanza verde: l’ Italia riduce il divario con l’ Europa

Finanza verde: l’ Italia riduce il divario con l’ Europa

A cura di Monica Origgi L' Italia rispetto ai Paesi europei si sta impegnando molto sul fronte della finanza verde e delle startup contro i cambiam

L’Italia è il primo Paese in Ue per la tutela della biodiversità
Cibo, ricerca, innovazione e sostenibilità: OnFoods lancia la call da 5 milioni di euro
Il cantiere dei cantieri: si chiama Pa

A cura di Monica Origgi

L’ Italia rispetto ai Paesi europei si sta impegnando molto sul fronte della finanza verde e delle startup contro i cambiamenti climatici, tanto è vero che dal 2022 gli investimenti sono passati da 8,2 a 342 milioni. Abbiamo risultati positivi anche, per l’ anno 2023, ma la crisi economica ha fatto calare l’ ecosistema del 38%.

Il cleantech che comprende tutte le tecnologie, processi e quei servizi che aiutano a contrastare i cambiamenti climatici, cominciano a piacere ai fondi di venture capital italiani, con un cambio di rotta notevole, sottolineato anche, dalla banca di investimento, attiva nel settore tech, Growth Tech: una crescita di oltre il 1000%, rispetto al 2020.

Il settore delle smart city è tra i primi posti in Italia, che comprende il verticale cleantech, è fra i primi cinque posti, per volumi di investimenti, sempre nell’ ambito del venture capital, che nonostante le aspettative, si è dimostrato resiliente, anche nel 2023, per il numero di round.

Commenti