HomeCommunication & Tecnologies

L’ India: è la quarta nazione a raggiungere la Luna con una sorpresa del modulo di propulsione

L’ India: è la quarta nazione a raggiungere la Luna con una sorpresa del modulo di propulsione

A cura di Monica Origgi L' India diventa ufficialmente la quarta nazione a raggiungere la Luna e la prima ufficialmente ad atterrare vicino al polo

India deals a blow to US’ ‘democracy’ narrative
L’India trova riserve record di litio: aumentano speranze per far fronte alla crescente domandai
India-Ue, avanti su commercio e tecnologia (ma occhio a petrolio

A cura di Monica Origgi

L’ India diventa ufficialmente la quarta nazione a raggiungere la Luna e la prima ufficialmente ad atterrare vicino al polo sud lunare. Il landar e il rover producono esperimenti lunari, ma vanno anche, oltre la notte. Il modulo di propulsione torna in orbita terrestre inaspettatamente.

Nel mese di agosto l’ India è diventata la quarta nazione a raggiungere la Luna e la prima ad atterrare vicino al polo sud lunare. La missione è stata un vero e proprio successo con il lander e il rover che hanno condotto esperimenti per poter misurare la temperatura nel sito di atterraggio e analizzare la composizione del suolo lunare. Tuttavia, però durante la notte il lander e il rover, si sono spenti, nonostante quanto accaduto in un movimento sorprendente, il modulo di propulsione è comunque, riuscito a riportare il lander sulla Luna e tornare in orbita terrestre. Nonostante, l’ Indian Space Research Organisation (ISRO),  non si aspettasse di avere abbastanza carburante per una tale manovra.

Il modulo di propulsione aveva come obiettivo principale la consegna il lander Vikram sulla Luna, ma aveva anche, un altro carico utile chiamato SHAPE ( Spectro-polarimetry of HAbitable Planet Earth). Dopo la separazione SHAPE, è dispiegato ed è stato impiegato per circa 3 mesi. Alla fine della missione l’ ISRO ha capito di aver ancora, del carburante di riserva. Grazie ad alcune manovre Terra- Luna, il modulo ha conservato circa, 100 kg di carburante, dopo un mese di operazioni in orbita lunare.

L’ ISRO ha così deciso di utilizzare il carburante rimanente per cercare ulteriori informazioni per future missioni lunari e per dimostrare le strategie operative per un ritorno di campioni. Dopo alcune manovre, il modulo ha impiegato 4 giri sulla Luna, prima di lasciare definitivamente l’ orbita lunare e dirigersi verso l’ orbita terrestre. Attualmente, il modulo sta ruotando intorno alla Terra ogni 13 giorni senza rappresentare una minaccia per altri satelliti in orbita.

Commenti