HomeBanche d'Italia

Junior Achievement: favorire l’ educazione imprenditoriale tra i giovani

Junior Achievement: favorire l’ educazione imprenditoriale tra i giovani

 Fonte: group.intesanpaolo.com Sabrina Lipari, program manager di Junior Achievement Italia ETS, un'organizzazione non profit dedicata all’ed

Intesa Sanpaolo: monitor distretti industriali del Mezzogiorno
Banco Bpm: esercita in anticipo l’ opzione 81% su Bipiemme Vita per 310 milioni
Abi, le banche investono sempre di più in sicurezza informatica

 Fonte: group.intesanpaolo.com

Sabrina Lipari, program manager di Junior Achievement Italia ETS, un’organizzazione non profit dedicata all’educazione economico-imprenditoriale dei più giovani.

Il nostro obiettivo principale è dare ai ragazzi l’opportunità di sviluppare le competenze necessarie per affrontare con successo il mondo del lavoro, e, soprattutto, diventare protagonisti attivi del loro futuro. Crediamo che, per garantire il diritto alla piena cittadinanza, sia fondamentale assicurare a tutti l’accesso a un’istruzione non solo di base, ma di qualità. Vogliamo farlo anche grazie al coinvolgimento della comunità educante, mettendo in rete scuola, famiglie e settore produttivo locale.

Grazie al Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo abbiamo dato vita al progetto ScuolaVerso, concentrando le azioni nelle aree interne delle regioni Basilicata e Trentino-Alto Adige, dove da recenti dati si registra un serio problema di dispersione scolastica. In particolare, abbiamo avviato percorsi formativi basati sulla metodologia dell’educazione imprenditoriale e del design thinking. Con la partecipazione attiva di scuole, associazioni, imprese ed istituzioni, abbiamo coinvolto i ragazzi in attività pratiche, così da ridurre il loro senso di isolamento e la loro demotivazione.

Durante il percorso 170 studenti di 3 istituti secondari, affiancati da mentors aziendali, sono stati chiamati ad individuare alcune sfide presenti nelle loro comunità, come il contrasto al cambiamento climatico o la valorizzazione del patrimonio turistico-culturale, con l’obiettivo di cercare soluzioni imprenditoriali innovative per far fronte a queste necessità.

Così facendo, non solo sviluppiamo e rafforziamo le competenze trasversali dei ragazzi, tra cui spirito critico, creatività e lavoro in team, ma li aiutiamo anche ad orientarsi tra le opportunità presenti sul territorio, avvicinandoli al mondo del lavoro. Le attività svolte sono state molto apprezzate dalle aziende, tant’è che alcune realtà locali hanno proposto di attivare dei tirocini formativi per i ragazzi.

Alle Associazioni interessate a collaborare con il Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo consigliamo di proporre progetti di qualità che rispondano a bisogni ed esigenze concrete del territorio, collaborando con diverse realtà della comunità locale in modo da generare il cambiamento desiderato.

Commenti