HomeBanche d'Italia

Banca Ifis, Farbanca cartolarizza crediti per 540 milioni

I crediti derivano da mutui fondiari, ipotecari e chirografari erogati da Farbanca. Emesse tre classi di titoli: una classe senior da 397,5 milioni di euro è stata interamente sottoscritta da Intesa Sanpaolo tramite la divisione Imi Cib

Banca Ifis, Farbanca cartolarizza crediti per 540 milioni

Farbanca, controllata di Banca Ifis, ha perfezionato una cartolarizzazione di crediti per un valore nominale complessivo pari a circa 540 milioni di e

Il futuro delle banche e della finanza spaziale
Risparmi senza interessi: la fotografia di un dramma
Miglior conto corrente: quale conviene di più?

Farbanca, controllata di Banca Ifis, ha perfezionato una cartolarizzazione di crediti per un valore nominale complessivo pari a circa 540 milioni di euro a scopo di funding. L’operazione, strutturata da Banca Ifis e da Intesa Sanpaolo in qualità di co-arrangers, è stata perfezionata con l’acquisizione dei crediti da parte della società veicolo Emma Spv.

I crediti oggetto di cessione derivano da contratti di mutui fondiari, ipotecari e chirografari erogati da Farbanca nell’ambito della propria attività. “Siamo soddisfatti del perfezionamento di questa nuova operazione di senior financing che vede Banca Ifis nel ruolo di arranger a conferma dell’interesse ad accrescere la nostra operatività in questo settore”, ha spiegato Saverio Bonavita responsabile della Direzione Centrale Capital Markets, precisando che “come investitori, siamo presenti già da alcuni anni nel mercato, il nostro obiettivo è posizionarci come partner sempre aperti a soluzioni innovative”.

I titoli sono stati emessi in tre classi: la classe senior, per un valore nominale pari a 397,5 milioni di euro, è stata interamente sottoscritta da Intesa Sanpaolo (divisione Imi Corporate & Investment Banking), invece le classi mezzanine e junior pari, rispettivamente, a 53 milioni di euro e a 90,1 milioni, sono state interamente sottoscritte dall’originator.

L’operazione, che si configura come una ristrutturazione di un’operazione realizzata nel 2018 da Farbanca, consentirà all’originator di incrementare la raccolta a condizioni più favorevoli in termini di costo e di durata. Farbanca, acquisita il 27 novembre 2020 da Banca Ifis che ne controlla il 70,77% del capitale, opera su tutto il territorio nazionale e svolge attività bancaria rivolta principalmente al mondo della farmacia e della sanità. In borsa il titolo Banca Ifis spunta al momento un progresso dell’1,02% a 12,93 euro.

Già la scorsa settimana il titolo è stato ben comprato in seguito all’annuncio dell’acquisto del ramo operativo di Aigis Banca al prezzo simbolico di 1 euro, dopo la sua liquidazione a causa dell’esposizione a Greensill Bank. Gli attivi inclusi nella divisione acquistata equivalgono a circa il 5% del totale attivi di Banca Ifis a fine marzo, per corrispondenti Rwa intorno a 100 milioni di euro.

Il perimetro oggetto di acquisizione riguarda i crediti alle pmi per finanziamenti di medio lungo termine assistiti da garanzia MCC e factoring (298 milioni di euro), titoli di Stato e di Cdp (135 milioni), i depositi, inclusi quelli della clientela retail (440 milioni), nonché il relativo personale presente nelle sedi di Milano, Roma e Bari. Invece, i titoli legati a Greensill Bank in stato d’insolvenza, le attività fiscali e i prestiti obbligazionari emessi da Aigis non sono inclusi nell’acquisizione. Non non sono previsti impatti sul Cet1, sull’asset quality e sul conto economico del gruppo.

Fonte : www.milanofinanza.it

Commenti