HomeBanche d'Italia

Bnp Paribas, nel trimestre l’utile sale del 38% a 1,76 mld, ben oltre le attese

Il consenso prevedeva profitti di 1,24 miliardi. La banca francese beneficia di un aumento del fatturato dell'investment bank (+24%) e di accantonamenti in calo (-37%). Ricavi saliti dell'8,6% a 11,82 miliardi. In Italia l'utile lordo della controllata Bnl +53,3% a 97 milioni

Bnp Paribas, nel trimestre l’utile sale del 38% a 1,76 mld, ben oltre le attese

Banche, Banco Bpm chiave del nuovo risiko
Conto deposito, con Banca Sella investi anche nei prodotti di altre banche (senza cambiare conto)
Casini: “La Commissione sta facendo un lavoro serio”

Bnp Paribas si aggiunge alla serie di banche europee che hanno finora registrato una forte crescita dei dati di bilancio nel primo trimestre grazie alla solida attività in ripresa nell’investment bank e ad accantonamenti in calo.

La banca francese guidata dal ceo Jean-Laurent Bonnafé ha registrato nel periodo gennaio-marzo utili a 1,76 miliardi di euro, in aumento del 37,9% anno su anno e dell’11% sul trimestre precedente, battendo le attese del consenso Factset di 1,24 miliardi. Ma il dato è sotto del 7,8% rispetto agli utili del primo trimestre 2019. I ricavi sono saliti dell’8,6% dallo stesso periodo 2020 a 11,82 miliardi e sono pari al 6,1% in più rispetto al primo trimestre 2019.

Il maggior istituto francese per asset ha quindi uguagliato altri grandi gruppi bancari europei come Banco Santander e Deutsche Bank che hanno beneficiato della ripresa nel post Covid, anche se questa non si è materializzata ancora appieno.

Bnp Paribas ha avuto un calo del 37% delle svalutazioni su crediti a 896 milioni e la divisione corporate e investment bank ha visto crescere il fatturato del 24%. A fine marzo il suo Core Tier 1 si è attestato a 12,8%, stabile rispetto a fine 2020. La riserva di liquidità immediatamente disponibile è di 454 miliardi, pari a un anno di spazio di manovra in termini di raccolta presso il canale istituzionale. Il titolo del gruppo è in rialzo del 23% da inizio anno.

In Italia la controllata Bnl ha registrato una crescita dei prestiti del 5,4% e dei depositi del 18,8% rispetto a fine marzo 2020. I ricavi di Bnl sono saliti del 2,6% a 676 milioni e l’utile lordo è salito del 53,3% a 97 milioni.

Fonte: www.milanofinanza.it

Commenti