HomeAgriculture, Automotive, Texiles, Fashion & Other

Auto: vendite di auto passeggeri calano in Europa a marzo

Auto: vendite di auto passeggeri calano in Europa a marzo

Le vendite di auto passeggeri in Europa hanno segnato una flessione del 2,8% a marzo. I produttori come Volkswagen e Stellantis hanno dovuto fare

Stellantis, colpo in Sudamerica: diventa leader (anche) della componentistica auto
De “La Stazione dei Carabinieri. Lo Spirito dell’Italia “
Nel 2017 continuano a crescere le immatricolazioni di auto in Europa

Le vendite di auto passeggeri in Europa hanno segnato una flessione del 2,8% a marzo. I produttori come Volkswagen e Stellantis hanno dovuto fare i conti con una domanda più debole, in particolare per i veicoli elettrici.

Le nuove immatricolazioni di veicoli sono scese a 1,38 milioni di unità lo scorso mese, secondo quanto dichiarato giovedì l’Associazione dei Costruttori Europei di Automobili. Le vendite di auto alimentate a batteria sono diminuite dell’11% poiché l’interesse dei consumatori in Germania, Svezia e Norvegia si è raffreddato.

Il calo, dovuto in parte alla tempistica della Pasqua, è il secondo in quattro mesi e sottolinea la pressione che i costruttori di automobili affrontano in un contesto di tassi di interesse più alti, una crescita economica più debole e il graduale esaurimento dei generosi sussidi per stimolare la domanda di EV. Volkswagen, Mercedes-Benz e Tesla hanno tutti segnalato vendite di EV inferiori nel primo trimestre dell’anno.

La tendenza sta spingendo alcuni costruttori automobilistici tradizionali a ripensare le tempistiche di eliminazione dei motori a combustione, e altri hanno fatto marcia indietro sugli obiettivi EV. A febbraio, Mercedes-Benz Group ha posticipato la sua previsione di vendita e ora si aspetta che i veicoli a batteria rimangano al di sotto del 50% delle entrate per più tempo del previsto.

L’impatto della rallentamento è stato più evidente per Tesla, che questa settimana ha dichiarato che taglierà più del 10% della sua forza lavoro globale.

Le vendite di EV in Italia sono diminuite del 34% il mese scorso poiché i clienti hanno rinviato gli acquisti in attesa di possibili nuovi sussidi allo studio del governo. Le vendite di EV in Germania sono crollate del 29%, anche se produttori come Volkswagen hanno introdotto sconti nel tentativo di compensare i tagli agli aiuti del paese.

Sebbene una gamma di nuovi modelli elettrici abbia convinto un numero maggiore di acquirenti in mercati come la Francia e il Regno Unito, le infrastrutture di ricarica sotto la media rimangono un ostacolo per un’adozione più diffusa.

Alcuni clienti si stanno orientando verso modelli che abbiano sia una batteria sia un motore a combustione: le vendite di veicoli ibridi plug-in sono aumentate dello 0,7% il mese scorso, superando non solo le auto completamente elettriche ma anche i modelli a benzina. Le vendite di auto a benzina nella regione sono calate dell’8% mentre le immatricolazioni di auto diesel sono crollate fino al 18%.

FONTE:   https://www.finanzaonline.com/

Commenti