HomeAgriculture, Automotive, Texiles, Fashion & Other

Cos’è la bioluminescenza, uno dei fenomeni più affascinanti in natura

Cos’è la bioluminescenza, uno dei fenomeni più affascinanti in natura

Cos’è, come funziona e dove vedere uno dei fenomeni più particolari visibili in natura. La bioluminescenza è un fenomeno affascinante pre

Colombia, dopo 26 anni una comunità indigena riesce a testimoniare contro lo Stato
In Amazzonia la deforestazione è diminuita per l’ottavo mese consecutivo
Clima: servono 150 trilioni di dollari per mantenere il surriscaldamento globale entro 1,5 gradi entro il 2050

Cos’è, come funziona e dove vedere uno dei fenomeni più particolari visibili in natura.

La bioluminescenza è un fenomeno affascinante presente in natura. Di cosa si tratta? Della produzione di luce da parte di organismi viventi, come lucciole, meduse e altri animali. L’esempio più impressionante di bioluminescenza si trova nelle profondità oceaniche, dove centinaia di specie emettono luce per interagire tra loro o per sfuggire ai predatori. Esistono però chiari esempi di bioluminescenza anche sulla terraferma. Scopriamo insieme tutto ciò che bisogna conoscere su questo fenomeno e dove poterlo vedere.

Cos’è la bioluminescenza?

Come abbiamo detto, dunque, la bioluminescenza altro non è che un fenomeno naturale di emanazione di luce da parte di alcuni esseri viventi. Questa luce viene creata quando specifiche sostanze chimiche reagiscono all’interno del corpo dell’organismo, una reazione che produce energia che viene rilasciata sotto forma di particelle di luce visibile chiamate fotoni.

Organismi diversi generano diversi colori di luce a seconda delle sostanze chimiche utilizzate: i batteri luminescenti emettono una luce blu-verdastra mentre le lucciole si illuminano di giallo-verde; le meduse producono luminescenza blu-verde e le stelle marine si irradiano di colore ambra. Diverse specie animali usano questa capacità per vari scopi tra cui la comunicazione, la difesa e la ricerca di cibo.

Gli scienziati stanno ancora imparando di più su ciò che innesca questi spettacoli vivaci nelle creature che vivono sia sulla terraferma che nell’acqua. Sin dall’antichità gli esseri umani hanno però escogitato modi per utilizzare la bioluminescenza nella nostra vita quotidiana, ad esempio sfruttando determinati animali come marcatori luminosi che aiutavano a vedere in condizioni di scarsa illuminazione. Oggi resta un fenomeno più attrattivo per questioni turistiche che non per un utilizzo concreto.

Dove vedere la bioluminescenza?

La bioluminescenza è uno dei fenomeni più belli e affascinanti presenti in natura. Fortunatamente, ci sono molti posti in tutto il mondo in cui puoi assistere in prima persona a questo spettacolo di luci incandescenti. Spettacolari fenomeni di bioluminescenza avvengono, ad esempio, in alcuni Stati dell’America Settentrionale, come la Florida o Porto Rico. Sono famose ad esempio le baie luminescenti situate attorno a San Juan. Degli specchi d’acqua di rara bellezza in cui può sembrare di nuotare circondati da stelle.

Ma è possibile ammirare fenomeni di bioluminescenza marina anche a Cuba o in Australia, soprattutto sulla costa orientale, grazie a piante acquatiche come i dinoflagellati. Ma anche le regioni rurali del Giappone, o quelle dell’estremo sud, come Okinawa, si possono rivelare posti fantastici per poter godere della visione di organismi che emettono luce sott’acqua. Insomma, fenomeni di bioluminescenza possono essere ammirati ovunque nel mondo. E se non puoi muoverti da casa, sappi che anche le lucciole con la loro luce corporea sono uno straordinario, seppur comune, episodio di questo fenomeno.

Fonte: Leonardo.it

Commenti