HomePortualità e Marittimo

Porto di Genova: inaugurata una nuova galleria che migliora il traffico ferroviario merci con il Nord Europa

Attivata in Liguria la nuova galleria Facchini 1 lunga 137 metri e con un profilo ampliato e adeguato al transito dei treni a standard europeo (sagoma PC80/PMO3)

Porto di Genova: inaugurata una nuova galleria che migliora il traffico ferroviario merci con il Nord Europa

Fincantieri, marmo di Carrara nel nuovo molo
Genova: ecco il nuovo porto
Genova: bimbo di 6 anni inglese “senza speranze”, salvato dal Gaslini

“Un importante passo avanti per la logistica legata al porto di Genova e per il traffico delle merci verso il Nord Europa grazie alla nuova galleria Facchini 1 nel tracciato del Terzo Valico. L’abbiamo progettata col supporto di Italferr S.p.A., lunga 137 metri, ampliata e adeguata al transito dei treni merci a standard europeo, coerentemente con i programmi di sviluppo dell’infrastruttura ferroviaria nazionale e delle reti Ten-T. I lavori permetteranno anche il ripristino degli itinerari dei treni merci, che torneranno a utilizzare il precedente collegamento liberando l’itinerario alternativo da Genova via Ovada”. Con queste parole Gianpiero Strisciuglio, amministratore delegato di Rfi, ha commentato l’attivazione della nuova galleria Facchini 1, un’opera inserita nel tracciato del Progetto Unico Terzo Valico dei Giovi – Nodo di Genova e collocata nel tratto di linea ferroviaria tra bivio Fegino e bivio Polcevera, in particolare nell’ultimo miglio di accesso ai porti del capoluogo ligure. I lavori sono stati realizzati dal general contractor guidato da Webuild per conto di Rete Ferroviaria Italiana.

Le Ferrovie dello Stato spiegano che “tra gli interventi di rifacimento della galleria è stata attuata la completa demolizione della galleria storica e la ricostruzione della nuova attraverso un innovativo sistema realizzativo, applicato per la prima volta in ambito ferroviario. L’allargamento infatti è stato possibile grazie a un consolidamento teleguidato dall’intera linea tramite tecnologia Hdd (Horizontal Directional Drilling). Inoltre dalla parte superiore della galleria sono stati effettuati dei fori per iniettare miscele particolari volte a rendere il terreno più stabile, mentre in corrispondenza dell’imbocco lato sud della galleria è stato installato un avanguardistico guscio di metallo di protezione, che ha garantito l’avanzamento dei lavori e la contestuale circolazione dei treni (sospesa negli ultimi 8 mesi per far progredire i lavori con turni no stop h24)”.

La nuova galleria, lunga 137 metri, ha un profilo ampliato e adeguato al transito dei treni merci a standard europeo (sagoma PC80/PMO3), coerentemente con i programmi di sviluppo dell’infrastruttura ferroviaria nazionale e del futuro collegamento con il Terzo Valico dei Giovi. Un ulteriore passo in avanti che permette anche il ripristino degli itinerari dei treni merci, che torneranno ad utilizzare il precedente collegamento liberando l’itinerario alternativo da Genova via Ovada.

Fonte: Shippingitaly.it

Commenti