HomeMercati internazionali

Correlazioni tra Oro, Petrolio e Valute

Correlazioni tra Oro, Petrolio e Valute

Record di spesa per le feste negli Usa: 800 mld di dollari
How conversational AI mitigates the impact of bank branch closure
Banche italiane, i ricavi core tornano a salire nel trimestre

materie-prime-valute-trading

Prima di parlare di correlazione tra oro, petrolio e valute, è bene chiarire il concetto di correlazione.

Con il termine correlazione tra attività finanziarie si intende il rapporto tra il prezzo o il valore di due diversi strumenti finanziari, calcolato su un dato periodo di tempo. Sia che si tratti di valute, azioni, materie prime o qualsiasi altra attività finanziaria le relazioni e le correlazioni intercorrenti tra i due asset possono essere analizzate e quantificate.

Correlazione positiva o negativa

La correlazione tra gli strumenti finanziari è di due tipi: positiva o negativa.

Una correlazione viene qualificata come positiva quando le due attività finanziarie si muovono nella stessa direzione, per cui se una delle attività aumenta di valore l’altra attività correlata tende a salire e lo stesso fenomeno si verifica nel caso di ribassi, con l’altra attività correlata che tende a diminuire.

Una correlazione negativa è invece quando succede che un asset aumenta di valore mentre l’altro attivo correlato si svaluta sul mercato. Analogamente vi è una correlazione negativa laddove un bene perde valore sul mercato mentre l’altro attivo si rivaluta.

Le correlazioni generalmente si mantengono costanti nel tempo, ma questo non è un principio immutabile, dal momento che una correlazione mostratasi positiva in un secondo momento può mutarsi in negativa.

L’analisi di correlazione è un ottimo strumento per diversificare e ampliare il portafoglio di investimenti in modo ragionevole.

In seguito sono descritte le correlazioni tra le materie prime e le principali valute dei mercati forex.

Correlazione tra Dollaro (USD) e ORO

Tra il Dollaro e l’Oro c’è una correlazione “negativa”, in quanto l’oro è scambiato in dollari USD e come per il petrolio, quando il dollaro scende nel mercato forex, il prezzo dell’oro sale. Al contrario, in virtù di questa correlazione negativa, quando il dollaro nel mercato sale, il prezzo dell’oro di solito tende a scendere.

Correlazione tra Dollaro Australiano (AUD) e ORO

L’Australia ha un’economia altamente sviluppata ed è uno stato ricco di risorse naturali ed esporta una grande varietà di materie prime, in particolare grano e lana e metalli preziosi come l’oro. Questo fa si che, essendo l’Australia un paese esportatore di oro, la sua moneta (AUD) ha un carattere altamente correlato al prezzo dell’oro.
Se si confronta il movimento prezzi dell’oro a quello delle valuta AUD, si possono identificare modelli di prezzo simili. La ragione di tali analogie è dovuta alla correlazione positiva tra l’Oro e l’AUD.

Molti operatori, tenendo conto dell’evoluzione dell’oro nel mercato del forex operano con lacoppia AUD/USD, per via delle correlazioni di cui sopra descritte. Così se l’oro è in rialzo vengono favorite dai trader la posizione long sulla coppia AUD/USD, mentre quando l’oro è in calo tendono ad aprire una posizione short per la coppia AUD/USD.

Correlazione tra Dollaro Canadese (CAD) e Petrolio

Il petrolio è un bene che tende a influenzare il prezzo delle valute, in particolare le valute di paesi che sono esportatori o importatori di petrolio.
Un caso tipico di correlazione con il petrolio è fornito dal CAD o dollaro canadese. Il Canada è uno dei maggiori produttori di petrolio al mondo. L’economia del Canada è nota per le sue riserve di petrolio e per la produzione, qualcosa di raro nei Paesi sviluppati. Inoltre l’economia canadese rimane forte e stabile soprattutto per lo sfruttamento delle risorse naturali e il commercio con gli Stati Uniti, nazione confinante con cui ha un rapporto commerciale intenso e di vecchia data.

Se il prezzo del petrolio aumenta, altrettanto fa di norma il Dollaro Canadese e nel caso contrario succede lo stesso. È per questo che la correlazione tra i prezzi del petrolio e la moneta canadese è positiva. Se il petrolio sale il CAD sale, se il petrolio scende il CAD scende.

Correlazione tra Dollaro (USD) e Petrolio

Gli Stati Uniti sono uno dei maggiori consumatori di petrolio al mondo e uno dei principali importatori di questo bene. Inoltre il petrolio è scambiato in dollari statunitensi e in generale si osserva tra questi due beni finanziari una correlazione negativa, il che significa che quando il prezzo del petrolio sale, il dollaro scende. Nel caso contrario, in virtù di tale correlazione negativa, quando nel mercato il dollaro sale, il petrolio di norma tende a scendere di prezzo nel mercato.

Tenendo conto dell’evoluzione del petrolio nel mercato del forex, la coppia di valute su cui investire sfruttando le correlazioni sopra descritte, è USD/CAD.
Se il prezzo del petrolio tende a salire, i trader tenderanno ad aprire una posizione short sulla coppia USD/CAD, mentre quando il prezzo del petrolio è in calo si tenderà ad aprire aprire una posizione long per la coppia USD/CAD.

Conclusioni

Ora che sappiamo quali sono le correlazioni tra i principali mercati finanziari, abbiamo maggiori possibilità di trarre vantaggio su questa appassionante attività.
Per approfondire l’argomento e conoscere alcune delle migliori strategie di trading del momento, ti invito a leggere l’ebook “Trading per Tutti – Impara a fare trading con successo”. E’ il nuovo ebook di Dove Investire nel quale affrontata il trading dalla base alle strategie più avanzate utilizzate da trader esperti.
Scopri di più, clicca sull’ebook e approfitta della promozione del momento

doveinvestire.com

Commenti