HomeMercati internazionali

Un inizio di agosto d’oro per i listini europei. La salita non è finita

Un inizio di agosto d’oro per i listini europei. La salita non è finita

Mrs. Merkel va a Washington
Mercati oggi contrastati: scoppia il caso Turchia, che succede?
China’s economy could double in size by 2035 — and surpass the U.S. along the way

listini-europei

Inizio di settimana davvero scoppiettante per listini europei e omologhi futures americani quotati sul mercato globex. L’apertura di stamattina è in gap, che ad un primo esame parrebbe di continuazione.

Direi che se dovessimo trovare una chiave di spiegazione di questi rialzi che non paiono ancora shortabili non dobbiamo soltanto cercarla nella volatilità sempre più rarefatta, ma più che altro la dinamica delle compressioni dei range dei prezzi che va da crearsi in ogni singola seduta. A tal proposito, mi pare significativa quella del giorno 4 agosto, molto dialettica nei suoi saliscendi, ma che ha creato una zona di volumi piuttosto interessante e con presenza di mano primaria fra 10.235 e 10.265. Il fatto che il mercato sia sceso poi da questi livelli fino a 10.180 per poi risalirvi praticamente a chiusura ci ha segnalato un rifiuto a scendere, che i più abili e informati hanno letto come opportunità di acquisto e/o rientro sul mercato.
Considerando la differenza che c’è fra 10.260 e la precedente zona di lavoro di 10.120, si è pertanto andato a creare un conglomerato di valore di circa 150 punti, che sommati a 10.260 ci portano a 10.410; infatti oggi abbiamo visto molti scambi, fra le 8:25 e le 9:15, proprio in questa zona di prezzo.
La risalita delle quotazioni ha sostanzialmente riportato il Ger30 ai prezzi pre Brexit, e non escluderei un attacco verso 10.490, il che psicologicamente potrebbe ingolosire i rialzisti e far loro immaginare successivi target settimanali in zona 10.600. Questo potrebbe corrispondere a un 2.200 di SP 500, sul quale segnaliamo 2.194 come cluster importante di prezzo. In ogni caso ritengo che queste ultime resistenze settimanali siano da utilizzare per alzare gli eventuali trailing stop di chi è in posizione rialzista. Se raggiunti entro domani potrebbero essere segnale di top.

Ricordo che nella mia ultima analisi prima della pausa, quella del 29 luglio, rilasciato queste indicazioni che testualmente vi ripeto : “10.600 e 9.400 potrebbero essere due estremi fra i quali i prezzi potrebbero muoversi nel mese di agosto, con confini di eccesso a 11.000 verso l’alto e 8.950 verso il basso.

Uno sguardo al grafico giornaliero mostra On balance Volume molto rialzista, e indicatore di sentiment tiepidina dal punto di vista della mano primaria e invece decisamente ribassista per quanto riguarda i trader retail. Lasciamo al lettore l’interpretazione del grafico.”

Dal punto di vista grafico, l’allegato di oggi mostra chiaramente nuovi short aperti in sofferenza da parte dei piccoli operatori, che stanno subendo perdite non da poco su questo gap rialzista. Portare trader di controtendenza in overnight non pare essere sempre la soluzione migliore.

ger30-8-agosto

fonte DoveInvestire

Commenti