HomeLa Riflessione

”Savino di Scanno : Circa la buona Lettura”

”Savino di Scanno : Circa la buona Lettura”

Twitter vende la piattaforma per la pubblicità social MoPub
Explorer addio: Microsoft dimette lo storico browser
Centralizzazione della Rete: realtà e utopie

Una riflessione di un noto protagonista dell’ economia, da LinkedIn dr. Savino di scanno soprattutto per import e export in Sud-est, come per esempio Arabia Saudita, Emirati Arabi.

Della “Lettura”.
Un tempo si diceva di una persona “che sapeva leggere e scrivere ” ovvero il contrario. Il termine “leggere” antecedeva lo “scrivere”. Ma cosa significa “Lettura”?
“In primis” è l’ interpretazione dello “scritto ” di un testo. Ma è anche, fondamentalmente, un esercizio di “dizione “ con il rispetto delle pause rappresentate dalla punteggiatura, dalla vocalità degli accenti, dalla mimica che il tono vocale è in grado di esprimere.Un esempio? Si invita a visionare la recitazione di Gasmann “padre” nel video “il menù “. È respirazione, somaticita’ corporea. Non basta. La “Lettura” è necessaria in tutte le attività di analisi tanto che si può scrivere che chi non sa leggere non sa analizzare dal dato numerico alla comparazione di concetti ed idee. La “Lettura” è riflessione sul pensiero, ci permette di far proprio idee e sensazioni. È l’ incipit dell ‘intelligere. Senza la capacità di leggere non potremo pensare. Un tempo all’ Università si era in grado di leggere oltre centinaia di pagine di tomi. Oggi nella migliore delle ipotesi non si è in grado di poter leggere poche righe di Twitter scritte anche male. Ma la “Lettura” è un modo di riprendere la nostra vita e per chi scrive è sempre presente nella vita di ogni giorno. La “Lettura ” è curiosità ed impegno in specie se diviene importante “ri-leggere” documenti professionali. Sempre gli “antichi” affermavano che chi “non sa leggere poi non sa scrivere ” e basta andare a “leggere”(si scusa per la ripetizione) i temi per i concorsi pubblici per poi comprendere quanti “ciucci” poi diventano dirigenti con quello che ci troviamo sotto gli occhi. Torniamo tutti a leggere. Ai nostri giovani facciamoli leggere poesie,brani, canzoni, ad alta voce. Facciamoli “innamorare ” della Lettura. È un dono che si ritroveranno nella vita#cultura.

A cura di Savino di Scanno

Commenti