HomeLa Riflessione

Giuseppe Prete invia una sua nota al G7: “Si faccia tutto il possibile per evitare la degenerazione bellica al confine russo-ucraino”

Giuseppe Prete invia una sua nota al G7: “Si faccia tutto il possibile per evitare la degenerazione bellica al confine russo-ucraino”

Turchia e Grecia fanno a sportellate su tutto
The United States of America, the sanctions system and anti-Chinese manoeuvres
Somalia’s international partners reaffirm their commitment to country following election

Il cancelliere  europeo dell’associazione mondiale World Organization of Ambassadors (WOA) degli ambasciatori per la Pace e referente per i Balcani occidentali: Albania, Kosovo, Nord Macedonia, Bosnia e Serbia, alto dirigente bancario, confida che a prevalere – e prima dell’irreparabile – sia la diplomazia condotta sul filo dei negoziati energetici e commerciali che continuano a essere condotti in parallelo alle prove di forza militare.

È necessario favorire e accelerare un cammino che passi dal principio di annessione a quello di integrazione, e l’Europa deve uscire dalla trappola della sindrome dello schiacciamento nel gioco belligerante tra super potenze esterne, mentre potrebbe sviluppare appieno gli strumenti della geopolitica per svolgere un ruolo di ponte e di cerniera nei confronti della Russia e dell’Africa, uscendo dall’angolo in cui viene di fatto relegata dalle conflittualità in atto tra est e ovest del mondo.

Commenti