HomeItalian Enterprises

Global Combat Air Programme (GCAP): i partner dell’elettronica si concentrano su una configurazione di progetto congiunta

Le aziende leader nelle tecnologie di rilevamento e di protezione delle tre nazioni partner dell’iniziativa GCAP sono vicine a un accordo commerciale e operativo per fornire l'elettronica di bordo del nuovo velivolo da combattimento

Global Combat Air Programme (GCAP): i partner dell’elettronica si concentrano su una configurazione di progetto congiunta

Fonte: Leonardo.it In occasione della fiera DSEI a Londra, i campioni dell'industria dell'elettronica per la difesa di Regno Unito, Italia e Giappo

Intesa tra Leonardo e Sierra Nevada nel settore dell’ elettronica
Leonardo investe nell’Elettronica per la Difesa
Crisi dei semiconduttori: una legge europea per superare la carenza

Fonte: Leonardo.it

In occasione della fiera DSEI a Londra, i campioni dell’industria dell’elettronica per la difesa di Regno Unito, Italia e Giappone hanno annunciato che stanno lavorando per concordare un assetto congiunto per la realizzazione del progetto GCAP nel settore ISANKE & ICS (Integrated Sensing and Non-Kinetic Effects & Integrated Communications Systems).

Le aziende – Leonardo UK per il Regno Unito, Mitsubishi Electric per il Giappone e Leonardo ed ELT Group in rappresentanza dell’Italia – stanno valutando una serie di possibili modelli operativi e commerciali. I partner hanno individuato in una struttura comune per la realizzazione del progetto il modo più efficiente ed efficace per portare a termine il programma in tempi rapidi, oltre a garantire piena autonomia di azione e di modifica per tutte e tre le nazioni.

Quest’ultimo sviluppo segue la firma di un accordo di collaborazione nel dominio ISANKE & ICS, annunciata a marzo, e avvicina i partner alla creazione di una struttura industriale permanente. Per raggiungere l’obiettivo del GCAP fissato al 2035 per l’entrata in servizio del nuovo velivolo, i partner concordano sul fatto che saranno necessarie nuove modalità di lavoro e hanno tenuto una serie di intensi colloqui per rivalutare le strutture dei programmi precedenti, le infrastrutture e i parametri di prestazione. L’obiettivo è quello di creare un modello trasformativo di collaborazione tecnica e commerciale su scala internazionale, che consenta di progredire ad un ritmo sostenuto.

ISANKE & ICS è l’elettronica avanzata a bordo del velivolo da combattimento GCAP, che fornisce agli equipaggi informazioni critiche per la missione e capacità avanzate di autoprotezione. Tra i motivi fondamentali per cui il nuovo velivolo da combattimento GCAP è considerato di nuova generazione, il nuovo concetto ISANKE & ICS passa dal modello tradizionale di aereo da combattimento con sensori separati per fornire invece una capacità di rilevamento, fusione e autoprotezione completamente integrata. Allo stesso tempo, il sistema di comunicazione, anch’esso integrato, consentirà all’ISANKE di operare come una rete tra formazioni di velivoli con o senza equipaggio, come parte del più ampio sistema di sistemi multidominio di ciascuna nazione.

Oltre alle discussioni commerciali, negli ultimi mesi i partner del dominio hanno compiuto progressi significativi anche sul fronte tecnico del programma, con il sottosistema ISANKE & ICS che ha superato la revisione da parte delle tre nazioni partner. Oltre al lavoro virtuale, gli ingegneri di Leonardo, Mitsubishi Electric e ELT Group si sono incontrati di persona in diverse occasioni, mentre le attività progredivano verso la fase di revisione dei sistemi. Questo passaggio chiave nell’attività congiunta di concept significa che i partner hanno concordato il progetto di alto livello per quanto riguarda ISANKE & ICS: quali saranno i blocchi chiave del sottosistema, dove saranno collocati nel velivolo e cosa faranno.

Il superamento di questa fase ha dato maggiore certezza alla direzione del lavoro di ricerca e sviluppo e supporta il nuovo aereo da combattimento che entrerà in servizio nel 2035. Allo stesso tempo, tutti i partner hanno portato avanti lo sviluppo di una serie di tecnologie di base critiche, anche nei settori del radar, dell’elettro-ottica e dell’electronic warfare. La collaborazione ha anche gettato le basi per allineare i percorsi di trasformazione digitale delle aziende, che si preparano a un’attività di ingegneria congiunta più intensa, oltre i confini nazionali e in modalità sicura.

I partner nell’ISANKE & ICS rappresentano l’eccellenza e l’avanguardia nel campo dell’ingegneria nei loro tre rispettivi Paesi. Insieme, le aziende si aspettano di ispirare e formare una nuova generazione di ingegneri e imprenditori in grado di rispondere alle sfide dei prossimi 50 anni e oltre nel settore del rilevamento e delle comunicazioni per la difesa.

Commenti