HomeItalian Enterprises

Innovation Day Leonardo: premiati 11 team. Digitalizzazione e sostenibilità i pilastri del nuovo ciclo tecnologico

Premiati gli 11 vincitori dell’Innovation Award a fronte di 831 progetti presentati dai dipendenti Leonardo. Crescono gli investimenti in R&S pari a 1.8 miliardi di euro nel 2021

Innovation Day Leonardo: premiati 11 team. Digitalizzazione e sostenibilità i pilastri del nuovo ciclo tecnologico

Attuare una trasformazione sostenibile dei nuovi cicli tecnologici. È l’obiettivo di Leonardo che continua a spingere molto gli investimenti in ricerc

Leonardo: partner programma internazionale caccia militare
Cosa dice e fa Leonardo sull’Intelligenza artificiale
Leonardo-sindacati: siglato il protocollo sui prepensionamenti

Attuare una trasformazione sostenibile dei nuovi cicli tecnologici. È l’obiettivo di Leonardo che continua a spingere molto gli investimenti in ricerca e sviluppo: nel 2021 sono stati pari a 1,8 miliardi di euro, in crescita rispetto agli 1,6 miliardi del 2020. Ed è in questo contesto, orientato all’innovazione e alla sostenibilità, che si colloca l’Innovation Day, un evento dedicato al talento che nasce nell’azienda dell’aerospazio, difesa e sicurezza, e che si riflette anche nell’aumento del 15% dei brevetti depositati nel 2021 rispetto all’anno precedente.

Nel corso della manifestazione, alla presenza dell’ad Alessandro Profumo, si è svolta la premiazione degli 11 team vincitori dell’Innovation Award a fronte di 831 progetti presentati, con una partecipazione complessiva di 2.500 dipendenti dell’azienda. L’iniziativa, giunta alla 16° edizione, ha visto negli anni il coinvolgimento di 35mila dipendenti con 11mila progetti presentati.

Tra i progetti vincitori, spicca quello di Origami, un design innovativo del piano di coda dell’elicottero: punte aerodinamiche che migliorano le prestazioni sia ad alta che a bassa velocità, riducendo al minimo gli inconvenienti e aumentandone significativamente la stabilità. È concepito come un kit di retrofit volto a sostituire le punte convenzionali e, allo stesso tempo, a preservare il corpo principale del piano di coda. Un punto chiave del progetto è l’applicabilità a diversi elicotteri evitando una riprogettazione completa del piano di coda.
Fonte: Firstonline.it

Commenti