HomeItalian Enterprises

Csc: “Accelera la produzione industriale”

Csc: “Accelera la produzione industriale”

Secondo i dati del Centro studi di Confindustria la ripresa economica italiana sul versante della produzione industriale accelera ancora. Il Csc s

A novembre prezzi della produzione industriale +0,4%
Istat. A febbraio produzione industriale -0,5%
Calenda: “L’industria italiana ha ingranato la marcia giusta”

Secondo i dati del Centro studi di Confindustria la ripresa economica italiana sul versante della produzione industriale accelera ancora. Il Csc spiega che “Il contesto economico rimane molto positivo anche in autunno, come peraltro è segnalato dalle indagini presso le imprese. Gli indicatori qualitativi preannunciano un buon andamento dell’attività industriale nei prossimi mesi. In ottobre la fiducia degli imprenditori manifatturieri è migliorata per il quinto mese consecutivo: l’indice generale è salito di 0,5 punti (a 111), dopo +2,0 in settembre. Il sostegno è venuto da valutazioni più ottimistiche su ordini interni e livelli di produzione corrente; sono risultate stabili le aspettative sugli ordini totali e più elevate quelle sulla produzione a tre mesi. I maggiori progressi della fiducia si sono avuti tra i produttori di beni intermedi”. Il Centro studi di Confindustria, infatti, rileva un incremento della produzione industriale dello 0,4% in ottobre su settembre, quando ha stimato una variazione di -0,6% su agosto e spiega che nel terzo trimestre del 2017 l’attività è aumentata dell’1,8% sul secondo (+1,4% sul primo) e nel quarto la variazione congiunturale acquisita è di +0,4%. La produzione, al netto del diverso numero di giornate lavorative, è avanzata in ottobre del 4,0% rispetto allo stesso mese dello scorso anno; in settembre era aumentata del 3,9% su settembre 2016. Si tratta di incrementi forti, in linea con la media degli ultimi cinque mesi. Gli ordini in volume hanno registrato una variazione di +0,9% in ottobre su settembre (+3,5% su ottobre 2016), quando erano progrediti dell’1,6% su agosto (+0,5% sui dodici mesi).

Commenti